Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Oreto-Stazione / Via Archirafi

Museo Doderlein chiuso da inizio pandemia, l'Università: "Riapriremo a settembre"

Malgrado la revoca delle restrizioni, il sito di via Archirafi non ha ripreso le attività. Le lamentele degli utenti: "Nessuno risponde al telefono e sul sito non ci sono notizie aggiornate". Il professore Inglese: "Poche risorse per affidare la struttura a terzi e senza le visite delle scuole sarebbe stato troppo oneroso aprire nei mesi estivi"

Riaprirà a settembre, con una collezione in parte rinnovata, il museo di zoologia Pietro Doderlein. Il sito di via Archirafi, gestito dall'Università, è rimasto chiuso anche dopo la revoca delle restrizioni dovute al Covid.

Il motivo? "I pochi fondi a disposizione - spiega il professore Paolo Inglese, direttore del sistema museale dell'Ateneo - non ci hanno permesso di bandire la gara per adeguarlo alle nuove normative e per affidarlo a terzi, visto che l'Università dispone di un solo dipendente destinato al museo. Inoltre, in assenza delle visite delle scolaresche, sarebbe stato troppo oneroso tenerlo aperto nei mesi estivi. Ne abbiamo approfittato per fare qualche lavoro di ristrutturazione".

L'utenza però non è stata adeguatamente informata. "Nel sito web www.museozoologia.unipa.it - scrive un lettore alla redazione di PalermoToday - non ci sono notizie aggiornate. Ho provato più volte a telefonare allo 091-23891819 ma non risponde mai nessuno. Peccato perché si tratta di uno dei più interessanti musei di zoologia in Italia". Il Doderlein ospita oltre 5 mila esemplari, molti dei quali appartenenti a specie oramai estinte. Al suo interno spicca la collezione di pesci del Mediterraneo, conservata secondo uno speciale trattamento chimico, rimasto segreto, che ne ha preservato le caratteristiche fisiche ed estetiche.

Il museo zoologico di via Archirafi - fondato nel 1862 - è un punto di riferimento della cultura scientifica. Un centro di studio chiuso dall'inizio della pandemia. L'apertura di un varco d'ingresso dal vicino orto botanico è stata accantonata, "sempre per un problema di risorse economiche". Così dice il professore Inglese, che sta lavorando "ad un progetto di Ateneo per aprire gratuitamente il museo Doderlein già a settembre con un nostro servizio di vigilanza". 

"Abbiamo scelto di rinunciare allo sbigliettamento, svolto in passato da un'azienda che si era aggiudicata anche l'appalto per la custodia - conclude il docente universitario - perché gli incassi erano davvero esigui. Il futuro è comunque l'ingresso unico dall'Orto botanico, secondo sito più visitato della città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Museo Doderlein chiuso da inizio pandemia, l'Università: "Riapriremo a settembre"

PalermoToday è in caricamento