menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il murale dedicato a Santa Chiara- Foto di Tommaso Calamia

Il murale dedicato a Santa Chiara- Foto di Tommaso Calamia

Igor Scalisi Palminteri colpisce ancora: su un muro a Ballarò appare Santa Chiara

L'opera è stata realizzata in soli due giorni. L'artista: "Donna forte e trasparente come l’acqua, 'fragile' ma anche tanto tenace da fondare un Ordine, ha accompagnato il mio percorso spirituale fin da ragazzo"

Il volto di Santa Chiara è comparso su un muro che si affaccia sull'onomina piazza, a Ballarò. A dipingerlo, ispirandosi all'opera di Luca Signorelli, in soli due giorni è ancora una volta l'artista Igor Scalisi Palminteri. "Donna forte e trasparente come l’acqua, 'fragile' ma anche tanto tenace da fondare un Ordine, quello delle Clarisse. Santa Chiara - dichiara l'artista - ha accompagnato il mio percorso spirituale fin da ragazzo!".

Il lavoro è frutto della sinergia fra l'associazione Per Esempio Onlus con il progetto RestiamoInsieme Casa a Ballarò 3.0, sostenuto da Con i Bambini, e il progetto Il Faro di Ballarò, promosso dall'Associazione mercato storico Ballarò e finanziato dal Comune. È stato inoltre reso possibile grazie ai laboratori di valorizzazione degli spazi pubblici che Terradamare | Cooperativa Turistica a Palermo ha condotto nei mesi scorsi per il progetto Casa a Ballarò, un'iniziativa che coinvolge la comunità del quartiere e mira ad accrescere le opportunità educative dedicate ai minori tra i 5 e i 14 anni che abitano in questa zona della città.

"Ringraziamo Igor - commentano da Casa a Ballarò - per la testimonianza di bellezza che ha lasciato in quartiere, nonché la Caritas diocesana e i salesiani Casa Santa Chiara per la loro disponibilità ad accoglierla". "La pittura di questo muro - dice ancora l'artista - è il segno tangibile di una comunità viva e ostinata, fatta da donne e uomini che nonostante tutto innescano continuamente processi di cambiamento e solidarietà. Vi chiedo scusa se ancora una volta ho dipinto una Santa e mi auguro vivamente di non ferire la sensibilità di donne e uomini di altre culture e religioni o di coloro che non credono. Voglio lavorare insieme a voi e - conclude Scalisi Palminteri - prendermi cura di Palermo".

L'artista ha riempito la città (e non solo) di Santi: da Sant'Erasmo a San Benedetto il Moro passando per Santa Rosalia. Il nuovo murale colora la parete che collega la chiesa di Santa Chiara, dove ha sede l’oratorio salesiano, con la Caritas.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento