rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Viale del Fante, 70

Teatro di Verdura, le multe del sabato sera: "Un modo di fare cassa", "Fatto il nostro dovere"

In occasione della manifestazione di beneficenza "Livia con noi" i vigili urbani hanno sanzionato decine di auto e moto posteggiate in maniera irregolare. La rabbia sui social: "Saccheggiate le tasche dei palermitani". La replica del comandante: "Agito su segnalazione dei cittadini"

Uno strascico di polemiche ha caratterizzato il post serata della manifestazione di beneficenza "Livia con noi", che si è svolta sabato sera al Teatro di Verdura. Durante lo spettacolo i vigili urbani hanno multato diverse auto posteggiate in divieto di sosta e decine di moto e scooter parcheggiati sopra il marciapiede. L'ira degli spettatori si è riversata sui social. "Aspettare una serata di beneficenza - scrive su Facebook uno dei tanti - per fare cassa e pagare gli stipendi dei tuoi 'assunti' multando centinaia di moto rientra nello stile della tua amministrazione, prima fai (il riferimento è al sindaco Leoluca Orlando ndr) i parcheggi, poi se non rispettiamo le regole puoi sanzionare". 

Proteste sono arrivate anche alla redazione di PalermoToday. "I vigili, sempre intransigenti, hanno multato le vetture parcheggiate fuori dal Teatro di Verdura - scrive Vincenzo - chiudendo un occhio, anzi due, per tutte le auto delle autorità che, intralciando come le altre, sostavano sopra il marciapiede ed anche in seconda e terza fila. A quanto pare, fare cassa a scapito di cittadini pronti a rispondere ad un evento assolutamente speciale è legittimo anche se gli stessi assistevano alla medesima serata solidale che si godevano alte cariche istituzionali del Comune di Palermo. Per intenderci, personaggi con l'autoblu corredata da autista. Innegabile che l'infrazione, come da codice della strada, sia stata commessa - continua Vincenzo - ma, a prescindere dalle disparità fra 'semplici' cittadini e non, è sotto il profilo morale che il discorso non fila per niente. Saccheggiare le tasche dei palermitani (e desidero specificare che non ho fatto parte dei poveri malcapitati in quanto avevo avuto la fortuna di parcheggiare 'bene' poiché arrivato nel tardo pomeriggio ) non è del tutto corretto vista la circostanza. Poi - conclude - la polizia municipale mi dica dove avrebbero dovuto trovare parcheggio quella infinità di auto".

Vincenzo Messina-2Non si fa attendere la replica del comandante della polizia municipale Vincenzo Messina. "Noi - afferma Messina (nella foto a destra) con tono perentorio - non facciamo cassa. Una nostra pattuglia era presente sul posto per un servizio contro posteggiatori abusivi e venditori ambulanti che in queste occasioni invadono la zona con le loro bancarelle. Poi qualche cittadino ha fatto notare agli agenti la presenza di auto e mezzi a due ruote posteggiate in maniera irregolare. Cosa dovevano fare i miei uomini? Ignorare i cittadini? E così sono scattate le multe". Il marciapiede che si trova davanti al Teatro è molto largo, perchè non prevedere degli stalli regolari per le moto? "Lo abbiamo fatto - spiega il comandante -. Già l'anno scorso abbiamo richiesto all'Ufficio Traffico di valutare questa possibilità, ma non ci è stata data alcuna risposta". Capitolo autoblu. "Per ragioni di sicurezza - precisa Messina - le auto di scorta devono stare il più vicino possibile alle persone che proteggono. Uno dei miei cavalli di battaglia - conclude poi il comandante - è garantire ai disabili di potersi muovere liberamente in città. Non possiamo permettere il parcheggio selvaggio in occasioni come queste. Per i prossimi appuntamenti anzi manderò due pattuglie, in modo da non permettere nemmeno di parcheggiare dove non si può".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro di Verdura, le multe del sabato sera: "Un modo di fare cassa", "Fatto il nostro dovere"

PalermoToday è in caricamento