Zona Sant'Orsola, dopo i fiorai controlli anche nelle officine: multe per 15 mila euro

Tre le attività abusive scovate dalla polizia municipale vicino via Parlavecchio. Solo una delle tre era in possesso di una licenza, ma per la vendita di pezzi di ricambio. Verifiche in corso sulla regolarità edilizia dei locali

Una delle tre officine abusive scovate dalla polizia municipale

Dopo i fiorai vicino al cimitero Sant’Orsola finiscono sotto la lente anche le officine meccaniche. Sono tre le attività scovate dalla polizia municipale in via Parlavecchio che, dopo un controllo, sono risultate sprovviste delle autorizzazioni necessarie. Dentro c’erano mezzi in riparazione e macchinari professionali.

Durante gli accertamenti predisposti dal comandante Gabriele Marchese è emerso che solo una delle tre officine aveva la licenza, ma per la vendita di pezzi di ricambio. I tre gestori hanno ricevuto una multa da 5.164 euro ciascuno. Verifiche in corso sulla regolarità edilizia del locali.

Gli agenti hanno seguito il solco tracciato con i controlli eseguiti nelle ultime settimane fra i venditori di fiori della  zona. Dopo i vari blitz i commercianti, abusivi da 40 anni, hanno chiesto al Comune di regolarizzare la propria posizione dopo averci provato invano dal 1978.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento