Cronaca Roccamena

False autocertificazioni per ottenere i buoni spesa, voucher ritirati e multe salate

A finire nei guai sono state 16 persone residenti a Roccamena e Campofiorito e poi denunciate alla procura di Termini. Dopo le indagini eseguite dai finanzieri di Corleone, sono state avviate le procedure per il recupero di quasi 6 mila euro

Avevano richiesto i buoni spesa alle amministrazioni comunali e poi si sono ritrovati a dover pagare multe per un totale di 18 mila euro. I finanzieri della tenenza di Corleone hanno rilevato una serie di irregolarità nelle istanze presentate da 16 persone residenti a Roccamena e Campofiorito. Per loro è scattata una denuncia alla procura di Termini Imerese e contestualmente sono state avviate le procedure per la decadenza dal beneficio.

Stando a quanto indicato nelle varie autocertificazioni presentate i 16 nuclei familiari avrebbero avuto diritto ai voucher nonostante percepissero, secondo quanto accertato dai militari, “altre forme di sostegno economico. Di conseguenza - spiegano - le autocertificazioni presentate sono risultate prive dei requisiti previsti nell’avviso di pubblico bando". Avviato il recupero delle somme già erogate, pari a 5.960 euro.

"L’attività di servizio - si legge in una nota della fiamme gialle - conferma il ruolo di polizia economico-finanziaria affidato alla guardia di finanza a contrasto delle condotte tenute da coloro i quali, accedendo indebitamente a prestazioni assistenziali erogate dallo Stato, sottraggono importanti risorse economiche destinate a favore di persone e famiglie che si trovano effettivamente in condizioni di disagio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

False autocertificazioni per ottenere i buoni spesa, voucher ritirati e multe salate

PalermoToday è in caricamento