Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Politeama / Via Ruggero Settimo

Tolleranza zero per gli ambulanti in centro, multe in via Ruggero Settimo

E' entrata in vigore la nuova ordinanza che disciplina il commercio ambulante e che amplia l'elenco delle strade in cui sono vietate le bancarelle. I vigili hanno passato al setaccio la zona del Politeama: otto i verbali elevati

I controlli della polizia municipale

La pattuglie della polizia municipale hanno passato al setaccio le vie del centro, multando e invitando a spostarsi i commercianti ambulanti che avevano esposto la propria merce senza alcuna autorizzazione. E' entrata in vigore oggi, infatti, l'ordinanza comunale che vieta le bancarelle in gran parte del centro. "Oggi  - spiegano i vigili - i controlli sono stati effettuati soprattutto sotto i portici di via Ruggero Settimo. In poche ore sono stati elevati otto verbali. L'importo è di 172 euro ciascuno. Nei prossimi giorni proseguiremo certamente gli accertamenti per far sì che le nuove norme vengano rispettate".

Off limits per le bancarelle tutta l'area compresa da piazza Croci a piazza Vigliena, passando per via Libertà (comprese le corsie laterali), le piazze Castelnuovo e Ruggero Settimo, le vie Ruggero Settimo, Wagner e via Cavour, piazzale Ungheria, via Meccio, piazza Verdi e via Maqueda (fino ai Quattro Canti). Sono interessate dal provvedimento, inoltre, piazza san Domenico, piazza Bologni, il piano della cattedrale, villa Bonanno, piazza Croce dei Vespri e le piazze Pretoria e Bellini.

La decisione è stata presa, spiega l'amministrazione - sia per ragioni legate al "decoro" sia per il traffico, perchè spesso le bancarelle ostacolano il passaggio. "Favorire il decoro urbano - aveva spiegato l'assessore alle Attività produttive Giovanna Marano -  impone l'applicazione attenta di regole e principi di innovazione urbana e l'ordinanza prevede un perimetro d'inibizione dentro il quale le aree dedicate agli ambulanti rispondano a tali principi”.

Cittadini divisi davanti alle nuove regole, tra chi ritiene che "i problemi da affrontare siano altri" e chi invece guarda con favore all'iniziativa. Posizione "intermedia" quella di Adham Darawsha, presidente della Consulta delle Culture, secondo il quale "affrontare temi complessi, come il commercio ambulante, semplicemente con un tratto di penna è un approccio sbagliato nella forma e nella sostanza. Abbiamo espresso all'amministrazione comunale il nostro dissenso costruttivo su questa ordinanza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tolleranza zero per gli ambulanti in centro, multe in via Ruggero Settimo

PalermoToday è in caricamento