Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Alessandro Paternostro, 46

"Minaccia i vigili e danneggia l'auto di servizio", denunciato titolare del Bar Garibaldi

Momenti di tensione durante un accertamento della polizia municipale, sul posto sono dovuti intervenire anche i carabinieri. Per lui anche una multa da 1.700 euro per occupazione abusiva di suolo pubblico: "Era anche sprovvisto di autorizzazioni sanitarie e dell'apparecchio alcoltest"

Momenti di tensione venerdì sera davanti al pub Garibaldi in via Alessandro Paternostro, uno dei centri della movida palermitana. Dove oltre a una multa per occupazione abusiva di suolo pubblico il titolare è stato denunciato dai vigili urbani anche per oltraggio, violenza, minacce a pubblico ufficiale e per danneggiamento aggravato all'auto di servizio. "Durante gli accertamenti - fanno sapere dal comando di via Dogali - il titolare del pub ha prima tenuto un comportamento irriguardoso nei confronti degli agenti operanti, per poi tentare di contrapporsi a loro fisicamente, fino a scagliarsi contro l'auto di servizio, danneggiandola gravemente". Gli animi si sono talmente surriscaldati che sul posto sono dovute intervenire due auto dei carabinieri. 

Il tutto è avvenuto dopo che il titolare del pub era stato sanzionato "per un totale di circa 1.700 euro per l'occupazione abusiva di circa 80 metri quadrati di suolo pubblico perchè invadeva - si legge ancora nella nota della polizia municipale - più della metà della sede stradale". Inoltre è scattata anche la denuncia "per danneggiamento del basolato e deturpazione di sito di interesse storico. Inoltre è risultato sprovvisto di autorizzazioni sanitarie e dell'apparecchio alcoltest da mettere a disposizione degli avventori".

La replica del titolare: "Vigili ostili e provocatori"

Nel corso di altti controlli nel weekend gli agenti del Caep, il nucleo di controllo delle attività produttive, hanno riscontrato in via Cala un'attività danzante senza autorizzazioni (del quale non è stato fornito il nome ndr), priva della certificazione di agibilità di pubblico spettacolo. "L'intrattenimento musicale - spiegano sempre da via Dogali - è stato immediatamente interrotto per disturbo della quiete pubblica e circa 300 persone sono state fatte defluire all'esterno in condizioni di sicurezza. Gli agenti hanno inoltre sequestrato le apparecchiatura musicali".

In piazza Borgese invece è stata accertata l'occupazione abusiva di circa 120 metri quadrati di suolo pubblico, con tavoli e sedie che in pratica invadevano quasi tutta la piazza alle spalle di Maqueda. Oltre alle sanzioni per un importo totale di circa 1.800 euro per la mancata autorizzazione sanitaria alla somministrazione di alimenti e bevande all'esterno del locale e dell'apparecchio alcool test, il titolare è stato denunciato per occupazione abusiva di suolo pubblico.

"Nessuno creda che il ricorso alla violenza sia la strada per eludere i controlli - dichiara il comandante Gabriele Marchese - e sia chiaro che non esistono zone franche e che tuteleremo in ogni sede il nostro personale al quale rivolgo un apprezzamento per la professionalità con la quale ha reagito alle continue provocazioni, concludendo gli accertamenti".

Il sindaco Leoluca Orlando ha poi espresso solidarietà agli agenti aggrediti: “Voglio esprimere la mia netta condanna per l’incivile gesto perpetrato dal gestore del Bar Garibaldi nei confronti di alcuni vigili in servizio a cui va la mia solidarietà, quella dell’amministrazione comunale e dell’intera città di Palermo. Spero sia chiaro che non si può abbassare l’asticella dell’attenzione contro chi considera ancora la nostra città come una zona franca e che invece percorre un evidente cambio culturale anche a difesa della legalità”.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Minaccia i vigili e danneggia l'auto di servizio", denunciato titolare del Bar Garibaldi

PalermoToday è in caricamento