Cronaca Isola delle Femmine

Isola, "sgonfia" il proprio reddito per chiedere il gratuito patrocinio: denunciato e multato

La guardia di finanza ha passato al setaccio numerose autocertificazioni trovando quella di un uomo che, per avere garantito il diritto alla difesa tramite un avvocato ma senza sborsare un euro, ha dichirato redditi per poco meno di 6 mila euro (invece dei reali 25.600)

Godeva del gratuito patrocinio pur non avendone diritto. A scoprire l'indebito richiedente a Isola delle Femmine è stata la guardia di finanza al termine di alcuni accertamenti sulle condizioni socio-economiche di diversi beneficiari. L’istituto del gratuito patrocinio garantisce ai meno abbienti, in ossequio ai principi costituzionali di uguaglianza e di diritto alla difesa, la possibilità di essere assistiti e rappresentati in giudizio da un legale.

Le fiamme gialle della tenenza di Carini hanno controllato la veridicità delle autocertificazioni scoprendo che l'uomo aveva dichiarato nell'istanza, per il 2020, un reddito imponibile pari a 5.922 euro a fronte di un reddito reale di 25.600 euro. L’uomo è stato denunciato e rischia adesso la reclusione da 1 a 5 anni e una multa sino a un massimo di 1.549 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isola, "sgonfia" il proprio reddito per chiedere il gratuito patrocinio: denunciato e multato

PalermoToday è in caricamento