Movimento la valigia di cartone: "Senza lavoro non ci saranno né giovani né famiglie"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Oggi il Movimento “La Valigia di Cartone”, La Parrocchia San Paolo Apostolo di Palermo e l’Associazione 2017 3P, insieme agli studenti, hanno manifestato per dare voce a chi non ha voce, per evitare e scuotere le coscienze sull’emigrazione forzata dei giovani siciliani. Al corteo partito da piazza verdi alle 9:30, e conclusosi presso la facoltà di Ingegneria ha avuto una presenza di più di mille persone, per dare forza alle proposte del Movimento delle valigie che ha indetto questa prima manifestazione a cui hanno partecipato anche i gruppi universitari del movimento “Si Resti Arrinesci”, la CGIL, la Cisl, la UIL ed altre associazioni e cittadini del mondo delle società civile. I punti principali, largamente condivisi, che il nostro movimento porta avanti per evitare lo spopolamento giovanile della Sicilia sono non contro, ma propositivi, che cercano di stimolare le coscienze dei politici, istituzioni e cittadini.

Per elencare le nostre proposte abbiamo manifestato e continueremo a farlo per: • Promuovere l'occupazione giovanile evitando la fuga massiccia del capitale umano all’estero; • Per il ripopolamento dei territori; • Per evitare la rassegnazione di chi parte e la disperazione delle loro famiglie; • Perché le Istituzioni e la Politica ritrovino quella reattività del fare, evitando l’immobilismo del passato; • Per favorire la ricchezza educativa, morale ed economica dei minori che in questo periodo è a serio rischio; • Per la formazione professionale mirata dei giovani siciliani; • Per promuovere le infrastrutture necessarie per lo sviluppo dell'economia siciliana; • Per promuovere la detassazione delle imprese, dei commercianti e di chiunque voglia fare investimenti nel mondo lavorativo siciliano, che consideri il lavoratore siciliano una risorsa e non un numero; • Perché l’unità delle forze politiche e sociali possano ritrovare quel collante che metta al centro dell’agenda politica l'occupazione giovanile del territorio; • Per una Chiesa in uscita che risvegli le coscienze al dovere morale e civico di tutti.

Il Movimento delle Valigie di Cartone per evitare continuerà le manifestazioni richiamando all’unione di tutti, cercando di scongiurare che la nostra Sicilia si ritrovi senza giovani che emigrano per cercare lavoro avendo come conseguenza lo spopolamento futuro della nostra terra. “Senza Lavoro non ci sono giovani e senza giovani non ci saranno più famiglie”, dice Don Antonio Garau del Movimento delle Valigie di Cartone e Parroco della Parrocchia San Paolo Apostolo di Palermo, avendo come conseguenza una Sicilia che invecchia destinata all’emarginazione ed abbandono, pur avendo tutte le carte in regola per tornare ad essere un punto di riferimento strategico per l’Italia, per il lavoro ed i lavoratori riprende lo stesso Garau.

Torna su
PalermoToday è in caricamento