Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Movida, Orlando "ferma" la musica: reiterata l'ordinanza, stop a mezzanotte

Il sindaco "ha firmato un'ordinanza sindacale che disciplina ulteriormente la convivenza tra il diritto alla quiete residenziale e le attività di esercizio pubblico e svago in aree private, pubbliche e demaniali". Caracausi (Idv): "Bene, ora però urge il regolamento"

Confermato lo stop della musica a mezzanotte. Il sindaco Leoluca Orlando ha reiterato il provvedimento scaduto il 31 agosto e ha firmato un'ordinanza sindacale (LEGGI TUTTE LE REGOLE)  che disciplina ulteriormente la convivenza tra il diritto alla quiete residenziale e le attività di esercizio pubblico e svago in aree private, pubbliche e demaniali. L'ordinanza valida fino al prossimo 31 dicembre "serve – dicono il sindaco Orlano e l'assessora alle attività produttive, Giovanna Marano -, a garantire la vivibilità dei residenti in quei quartieri dov'è maggiore la concentrazione di locali aperti nelle ore notturne, coniugandola con il rispetto dei diritti degli operatori economici”.

LEGGI ANCHE - KARAOKE FINO A NOTTE, CHIUSO PUB AI CANDELAI

In particolare, l'ordinanza disciplina l'attività degli operatori economici dando indicazioni operative a tutela dei cittadini, indicazioni in materia di acustica e indicazioni sul divieto di vendita di bevande in contenitori di vetro e contrasto all'abuso di alcol. "In attesa dell'approvazione del regolamento da parte del consiglio comunale - commentano Orlando e Marano - abbiamo ritenuto responsabile intervenire sulla materia, constatato l'attuale stato di invivibilità nei centri residenziali della città e nelle zone costiere”.

LE REAZIONI - Il sindaco Orlando ha firmato la nuova ordinanza sulla movida. “Avrei preferito che il consiglio comunale riuscisse ad approvare in tempo il regolamento - dice Paolo Caracausi (Idv), presidente della commissione Attività produttive - visto che si tratta di uno degli atti di competenza dell’Aula. Bene ha fatto il primo cittadino, ma dal momento che la mancanza di un piano di zonizzazione è un ostacolo, secondo alcuni, all’approvazione del regolamento, è necessario porvi rimedio: l’assessore competente al più presto invii gli atti necessari per l’approvazione del piano di zonizzazione e subito dopo procederemo a regolamentare la ‘movida’, il che è necessario per rispondere alle esigenze di cittadini, residenti, commercianti e giovani".

"CONSIDERARE LE DISCOTECHE" - Apprezziamo il gesto del sindaco Leoluca Orlando che ha firmato l'ordinanza sulla movida in attesa dell'approvazione del regolamento da parte del consiglio comunale, ma sarebbe necessario che il documento prendesse in considerazione anche le discoteche, attualmente penalizzate. Sottoporle allo stesso regolamento che vale per i pub vuol dire infatti danneggiarle e non tutelare questo tipo di attività. Tra l'altro sarebbe anche giusto distinguere le zone balneari da quelle del centro città". A dichiararlo in merito alla nuova ordinanza sulla movida è Nunzio Reina, presidente di Confartigianato Palermo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida, Orlando "ferma" la musica: reiterata l'ordinanza, stop a mezzanotte

PalermoToday è in caricamento