rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Terrasini / Piazza Duomo

Movida sfrenata a Terrasini, arriva l'ordinanza anti alcol

Dopo diverse segnalazioni dei residenti il sindaco Cucinella ha deciso di mettere un freno. L'inosservanza dell'ordinanza verrà punita con una sanzione da 250 euro a mille euro e in caso di recidiva si rischia la chiusura del locale fino a 3 giorni

Stop alla vendita di alcolici in bottiglia dalle ore 20.30 alle ore 6,00 del giorno successivo a Terrasini. L'obiettivo è mettere un freno alla movida locale che vede in Piazza Duomo e dintorni il suo luogo simbolo. Lì tutte le sere, a partire dall'ora dell'aperitivo, si riversano giovani e meno giovani. La zona è piena di bar e ristoranti e, negli ultimi due anni, non sono mancati nemmeno i concerti dal vivo. Tra buona musica, cibo e drink si va avanti fino alle ore piccole. La piazza, pedonale, e le vie intorno ad essa sono anche il luogo dove risiedono diversi cittadini che hanno più volte segnalato al Comune "episodi di inciviltà" potenzialmente pericolosi, oltre che lamentato la lesione dei loro diritti alla salute e al riposo.

Per andare incontro anche alle esigenze di quest'ultimi e per contrastatre "il fenomeno dell'abbandono, dopo l'uso, di contenitori di bevande in vetro, che spesso finiscono per essere rotti per varie cause e lasciati sparsi al suolo, arrecando un danno al decoro cittadino e costituendo un pericolo per i passanti, oltre a rendere difficoltose le operazioni di pulizia da parte del gestore dei servizi di raccolta rifiuti", il sindaco Massimo Cucinella ha emesso l’ordinanza 'in materia di sicurezza urbana': le bevande dovranno essere vendute per asporto solo in bicchieri di plastica. E' consentita la somministrazione in bicchieri di vetro solo per i consumazioni al tavolo. Fanno eccezione le attività da asporto, alle quali è consentito di vendere bevande di qualsiasi tipo, in contenitori di vetro, se accompagnate dalla vendita di alimenti di propria produzione.

"L’atto sarà notificato a tutti gli esercizi pubblici di somministrazione di alimenti e bevande e ai titolari e gestori di attività artigianali alimentari, frequentati da numerosi avventori anche in orari serali e notturni", si legge nel testo.

Le sanzioni previste. L'inosservanza dell'ordinanza verrà punita con una sanzione da 250 euro a mille euro. In caso di recidiva alle violazioni verrà disposta la chiusura dell'esercizio fino a tre giorni. La recidiva si verifica qualora sia stata commessa la stessa violazione per due volte in un anno, anche se si è proceduto al pagamento della sanzione mediante pagamento in misura ridotta. A vigilare sul rispetto dell'ordinanza saranno le forze di polizia e dalla polizia municipale.

Con questo provvedimento il sindaco auspica che “con la collaborazione dei commercianti e di tutti i cittadini ci possa essere maggiore rispetto per gli spazi pubblici nonché l’attuazione di un sistema virtuoso che possa consentire una migliore vivibilità della città, contemperando l’interesse dei residenti con quello dei tantissimi visitatori e turisti che vogliono godere delle bellezze e dell’accoglienza di Terrasini”. 

Il testo completo dell'ordinanza

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida sfrenata a Terrasini, arriva l'ordinanza anti alcol

PalermoToday è in caricamento