menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' morto Vittorio Aliquò, decano della magistratura palermitana

Aveva compiuto 84 anni lo scorso dicembre. Il ricordo dei colleghi: "Esemplari doti di professionalità e signorilità"

"La Giunta distrettuale, interpretando il sentimento di profondo cordoglio di tutti i magistrati che hanno avuto modo di conoscere e lavorare con Vittorio Aliquò, indimenticabile Avvocato Generale della Procura Generale della Repubblica di Palermo, ne ricorda con gratitudine le esemplari doti di professionalità e signorilità, porgendo ai suoi familiari le più sentite condoglianze". Lo scrive la giunta distrettuale dell'Anm di Palermo ricordando la figura di Vittorio Aliquò, morto a 84 anni (li aveva compiuti a dicembre).

Aliquò era nato a Palermo nel 1936. Laureato in giurisprudenza aveva prestato servizio in magistratura dal 1961 al 2009, prima presso la Pretura di Siracusa, poi a Palermo, prevalentemente nel settore penale e nella materia della criminalità organizzata. E’ stato Procuratore della Repubblica Aggiunto, Avvocato Generale presso la Corte d’Appello di Palermo e per vari periodi facente funzioni di Procuratore Generale.

Grazie alla sua notorietà per gli studi entomologici e alla sua collezione di 80 mila coleotteri, l’Università di Palermo gli aveva conferito la laurea honorìs causa in Biodiversità ed Evoluzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento