Cronaca Partanna-Mondello

E' morto Vito Buffa, il ragazzone della curva che tutta Mondello amava

Vituccio "Mondello", così lo chiamavano nella borgata, si è spento ad appena 42 anni. Ha fatto tanti lavori fino ad approdare alla società Italo-Belga, dove era impiegato come guardiano notturno

Vito (Mondello) Buffa

Amava così tanto Mondello che il suo cognome, molto noto nella borgata di mare, andava quasi in secondo piano per la gente che lo ha amato e conosciuto. Perché tutti lo chiamavano Vituccio Mondello, anche se all'anagrafe era Buffa. E' morto ad appena 42 anni Vito Buffa, strappato alla vita improvvisamente da una malattia fulminante. 

A pochi passi dal mare "Vituccio" c'era cresciuto. A Mondello era considerato un "re". Un ragazzo di borgata, perbene e umile, che per vivere si era dato da fare, inventandosi di tutto. Ha fatto il giardiniere e anche il pescatore, fino ad approdare alla Italo-Belga. Per la società che gestisce il litorale ha lavorato per tanti anni come guardiano notturno. 

Guerriero, scapestrato, pazzo, gentile e amato dice chi lo conosceva bene e oggi non riesce ad accettare che sia volato via così presto. Vito Buffa è stato anche ultras del Palermo, unica squadra di calcio ad avergli mai rapito il cuore. Sono proprio i ragazzi degli Ucs (curva sud) e della curva nord inferiore ad avergli reso omaggio con due striscioni. 

La banchina di Mondello paese, infatti, stamattina si è svegliata con uno striscione degli Ucs con su scritto "Buon viaggio Vito". Un modo per salutare e abbracciare, insieme a tutto il golfo, quel ragazzone che pedalando con la sua bici in giro per Valdesi si è fatto amare da tutti. E Mondello oggi piange un vero amico. 

buon viaggio vito-2-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Vito Buffa, il ragazzone della curva che tutta Mondello amava

PalermoToday è in caricamento