Cronaca

Morti schiacciati sul traghetto Napoli-Palermo, 5 verso il processo: "Ci fu negligenza"

L'incidente avvenne il 17 giugno del 2018 durante l'imbarco per il capoluogo siciliano. A perdere la vita furono due turisti indonesiani

La tragedia avvenne il 17 giugno dello scorso anno, quando due turisti indonesiani persero la vita in seguito ad un incidente avvenuto su di un traghetto nel porto di Napoli: rimasero schiacciati da una vettura precipitata da un ponte, questo mentre era in corso l'imbarco per Palermo.

Adesso, a sette mesi dall'episodio, sono stati emessi cinque avvisi di chiusura indagini per omicidio colposo in cooperazione. A firmarli i pm di Napoli Michele Caroppoli e Lucio Giugliano, coordinati nell'inchiesta dal procuratore aggiunto Giuseppe Lucantonio.

Tragedia sul traghetto per Palermo

Samir Burhasn, 79 anni, morì sul colpo. La moglie Ana Langsa invece il 26 luglio dopo una lunghissima agonia dovuta alle gravi ferite riportate. Secondo la procura, l'incidente fu determinato da "negligenza, imperizia e imprudenza": l'imbarco avvenne senza le necessarie condizioni di sicurezza e l'auto cadde anche a causa della mancanza di barriere. L'ipotesi di reato è stata formulata per il primo e il secondo ufficiale del traghetto, il nostromo, un marinaro e il conducente dell'auto precipitata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morti schiacciati sul traghetto Napoli-Palermo, 5 verso il processo: "Ci fu negligenza"

PalermoToday è in caricamento