rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

E' morto Toni Amurige, in tanti lo hanno aiutato nella sua battaglia: "Sei stato un guerriero"

Il 35enne palermitano è stato colpito da un raro tumore e una raccolta fondi online gli aveva permesso di racimolare la cifra necessaria per andare in America a curarsi con delle terapie sperimentali. Anche Ramazzotti, Inzaghi e Dybala avevano sposato la sua causa

Non ce l’ha fatta Toni Amurige, il giovane palermitano malato di tumore che lo scorso anno, dopo una raccolta fondi online lanciata da PalermoToday che gli aveva permesso di racimolare la cifra necessaria, era riuscito ad andare in America per provare a curarsi grazie a delle terapie sperimentali. Toni, a cui era arrivato persino il sostegno di Pippo Inzaghi, Eros Ramazzotti e Paulo Dybala, è morto a 35 anni, dopo tanti mesi di battaglia contro il male. Lo scorso dicembre, dopo un nuovo intervento d’urgenza e una nuova terapia in un centro specializzato a Pavia, rincuorato diceva: "Sono ancora qui perché lotto e amo la vita, perché niente e nessuno potrà mai togliermi la speranza di farcela”. 

Ma il suo coraggio non è bastato e, purtroppo, il cancro ha infranto i sogni di questo ragazzo tifoso del Milan con la passione per il mare. Quello cristallino di Lampedusa il più amato. Era stanco, ma l’amore e l’energia che aveva intorno, della sua famiglia, della sua compagna Simona e dei suoi amici, sono stati il sale di questa sua ultima sfida. “Sono provato fisicamente e mentalmente ma sono qui, respiro e vivo ogni giorno come se fosse l'ultimo perché purtroppo la mia battaglia non è ancora finita".

Dopo la notizia della morte, sono tantissimi i messaggi arrivati da amici, conoscenti e anche sconosciuti che avevano preso a cuore la sua storia e fatto una piccola donazione affinché Toni ritornasse alla spensieratezza dei suoi anni. “Hai combattuto da eroe”, è uno dei tanti commenti commossi. “Sei stato un guerriero esemplare fino all’ultimo”. 

Noi di PalermoToday siamo stati vicini a Toni in questi mesi di battaglia aiutandolo nell’unico modo che conosciamo: raccontando la sua storia e permettendo a tutti di conoscerla. Di Toni ricorderemo sempre il garbo e l’energia. Quel sorriso travolgente che non ha mai perso nonostante tutto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Toni Amurige, in tanti lo hanno aiutato nella sua battaglia: "Sei stato un guerriero"

PalermoToday è in caricamento