Tragedia a Polizzi Generosa, 53enne muore schiacciato dal suo trattore

L’episodio nelle campagne di contrada Santa Venera. L’uomo è stato trovato riverso per terra e ormai senza vita. Sul posto i carabinieri, il 118 e il medico legale

(foto archivio)

Morto schiacciato dal peso del suo trattore. Tragedia nelle campagne di Polizzi Generosa dove questa mattina un uomo di 53 anni, Salvatore Pisciotta, è morto in contrada Santa Venere dove stava lavorando con un mezzo agricolo. Sul posto i carabinieri, i sanitari del 118 e il medico legale.

Quando è stato lanciato l’allarme i militari intervenuti nella campagna hanno trovato l’uomo, di cui non si conoscono ancora le generalità, riverso per terra. Secondo una prima ricostruzione il trattore sul quale stava lavorando si sarebbe ribaltato, sbalzandolo dalla seduta e poi schiacciandolo.

I tentativi di rianimarlo da parte dei sanitari del 118, che aveva inviato anche un elicottero, sono risultati vani. Si attende l’intervento del medico legale per cercare di chiarire le cause dell’incidente. A indagare sull’accaduto i militari della compagnia di Petralia Sottana.

Potrebbe interessarti

  • Pesciolini d'argento, piccoli ma così fastidiosi: come eliminarli dalle case palermitane

  • Al sole sì ma con il filtro giusto, cosa non deve (mai) contenere una crema solare

  • Che rumori, questa casa non è un inferno: come insonorizzare un'abitazione a Palermo

  • Addio pelle secca, cosa fare (e non) per scongiurarla anche con prodotti naturali

I più letti della settimana

  • Incidente in corso dei Mille, scontro fra un'auto e uno scooter: morto un giovane

  • Lo Stato vende 30 immobili in Sicilia, quattro le occasioni a Palermo e provincia  

  • Travolto e ucciso in bici il pm che fece condannare Totò Riina e lottò contro i corleonesi

  • Auchan, ruba 63 barattoli di pesto di pistacchio: arrestato

  • L'incidente di corso dei Mille, muore in ospedale anche il cugino di Montesano

  • Via Roma, mostra il dito medio alla polizia: arrestato dopo un parapiglia

Torna su
PalermoToday è in caricamento