rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Lutto / Roccamena

Addio al siciliano Sal Palmeri, è morto il guru della radio italiana in America

Partito da Roccamena con la famiglia, a New York per quasi mezzo secolo ha trasmesso canzoni, organizzato concerti e mandato in onda il calcio del Belpaese negli States

Partito dalla minuscola Roccamena, era diventato un'istituzione della radio italiana nella Grande Mela. Per quasi mezzo secolo, la voce di Sal Palmeri è stata un riferimento per i tantissimi "italians" che dalle sue trasmissioni ascoltavano la musica del Belpaese 24 ore su 24. Poi nel 2013, con l'avvento dello streaming, ha appeso il microfono al chiodo e nei giorni scorsi è morto, a 82 anni, a causa di un infarto in un ospedale del Queens, distretto di New York.

Nella città americana, Salvatore Palmeri era arrivato poco meno che maggiorenne, negli anni Cinquanta, insieme alla famiglia che aveva lasciato la Sicilia. Negli States oltre a diventare "Sal", Palmeri, originariamente attore melodrammatico, inizia una lunghissima carriera da speaker nel 1965. Successivamente, nel 1983, fonda Radio Icn, venduta nel 2006 ad America Oggi, l'allora quotidiano italiano di New York. I suoi programmi sono stati un must per la folta comunità italo-americana grazie anche alle ospitate di cantanti del calibro di Domenico Modugno, Gianni Morandi, Claudio Villa, Peppino Di Capri, Nilla Pizzi, alcuni dei quali portati anche in scena sul palco del Madison Square Garden. Musica e non solo. Palmeri esportò la cultura tricolore negli Usa, trasmettendo non solo le dirette di Sanremo, ma anche le radiocronache del calcio italiano attraverso "Tutto il calcio minuto per minuto".

Lo speaker dei due mondi lascia un vuoto sia nella terra in cui era nato e cresciuto, sia in quella dove si è affermato. "Ci ha lasciati Sal Palmeri. Il più grande personaggio radiofonico di New York degli ultimi 50 anni. Stretto collaboratore iniziale del Festival della Musica Italiana di New York e anche fondatore dell'unica radio italiana di New York 24 ore al giorno. Buon viaggio caro amico", ha scritto sui social l'ex vicepresidente del Palermo Fc.

"Grazie, grazie, grazie, infinitamente grazie per aver portato con orgoglio il nome della nostra comunità in giro per il mondo. Grazie per tutto quello che hai detto e fatto per tutti noi, facendo conoscere la parte più bella del nostro Paese. Grazie ancora Sal, che Dio ti accolga in Paradiso. A nome mio e di tutta la comunità che ho l'onore di rappresentare, giunga ai familiari l'abbraccio più sincero in un momento di così grande dolore", è il saluto di Pippo Palmeri, sindaco di Roccamena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio al siciliano Sal Palmeri, è morto il guru della radio italiana in America

PalermoToday è in caricamento