menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Grazie per averci donato la gentilezza": è morto il prof Lo Manto, il saluto degli ex alunni

Animatore inesauribile della Settimana di Studi Danteschi, si è spento la scorsa notte a 70 anni, dopo una lunga malattia. Il ricordo dell'assessore Giusto Catania: "Mancherai alla città... adesso potrai incontrare Beatrice in Paradiso"

"Essere collega del professor Pippo Lo Manto è stato un grande onore. Un docente straordinario, appassionato studioso di Dante e animatore inesauribile della Settimana di Studi Danteschi". Con queste parole l'assessore comunale alla Mobilità, Giusto Catania, ha voluto omaggiare il docente che si è spento la scorsa notte dopo una lunga malattia. Giuseppe Lo Manto, per tutti Pippo, aveva 70 anni.

"Se ne va un uomo di scuola - dice Catania - un amico, una persona sensibile che ho conosciuto venti anni fa. Da allora non ha mai dimenticato di inviarmi un messaggio per ogni mio compleanno. Mi mancherai. Mancherai alla cultura. Mancherai alla città... adesso potrai incontrare Beatrice in Paradiso. Ciao Pippo". Lo Manto - che ha insegnato anche al liceo scientifico Albert Einstein - aveva organizzato a lungo la Settimana di studi danteschi, che portava a Palermo ogni anno i maggiori esperti del settore. 

Ha espresso il proprio cordoglio anche il sindaco Orlando: "Con la scomparsa di Giuseppe Lo Manto - dice - il mondo della cultura perde una di quelle rare figure di cultore e appassionato che ha speso la propria vita per avvicinare i cittadini, a partire dai più giovani, alla letteratura. La 'sua' settimana di studi Danteschi, iniziata quasi in sordina all'interno del liceo Einstein, era nel tempo divenuta un appuntamento stabile del panorama culturale d'eccellenza del nostro paese. Un'eccellenza mai isolata, mai avulsa dalla realtà, ma anzi attenta a cogliere e restituire i profondi legami fra la letteratura, e l'arte in generale, e il nostro vivere quotidiano da cittadini attivi. Sono vicino con affetto ai suoi familiari e amici, conscio che se Palermo ha compiuto grandi cambiamenti culturali in questi anni lo si deve proprio a persone tenaci e appassionate come Pippo".

Tantissimi suoi ex alunni e colleghi - dopo avere appreso la notizia - lo hanno ricordato sulla sua bacheca Facebook. "La pacatezza, l'umiltà, il sorriso e la semplicità con la quale hai spiegato la filosofia Dantesca sono e saranno indimenticabili", è solo uno dei messaggi per il professore. E ancora: "Un docente innamorato della scuola e dei ragazzi, un coltissimo e fine studioso dall'umiltà disarmante, un infaticabile organizzatore, una persona sempre gentile, un dispensatore di serenità: caro Pippo, sei stato tutto questo e molto di più per i tanti che hai conosciuto, ma io ripenserò a te anche come ad un uomo straordinariamente buono".

Un'altra ex alunna scrive: "Caro prof Giuseppe Lo Manto grazie per avermi donato una delle armi più belle e rivoluzionarie, la gentilezza. Quando mi sentivo nulla rispetto agli altri e per molte delle persone che mi hanno formato ero una sufficienza, tu mi hai (e ci hai) sempre trattato come persone e come ragazzi che avevano una responsabilità sul proprio futuro, cosa più importante di tutte ci ripetevi sempre che ognuno di noi avrebbe avuto una possibilità e di quanto fosse grandiosa la vita. Non per importanza grazie per averci trasmesso Dante, la divina commedia e la letteratura latina, che era passione ed era e sono insegnamenti di pezzi di vita! Avevo bisogno di imprimerle queste cose e di farle leggere perché i grandi uomini saranno ricordati per sempre e lei sarà per sempre nel mio cuore".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento