Cronaca Caccamo

Esce per una battuta di pesca ma non rientra a casa, trovato morto a San Vito Lo Capo

A perdere la vita è stato Natale Puccio, 67 anni, originario di Caccamo ma residente nel Trapanese. Dopo la denuncia per scomparsa presentata dalla moglie i carabinieri hanno avviato le ricerche rintracciando l'auto del pensionato. Il cadavere è stato individuato dai sommozzatori dei vigili del fuoco vicino Macari

Aveva deciso di andare a pescare e per farlo aveva raggiunto la zona di San Vito Lo Capo. La moglie, non ricevendo più sue notizie, ha lanciato l’allarme per avviare le ricerche che si sono concluse nel più tragico dei modi. E’ stato recuperato ieri pomeriggio il cadavere di Natale Puccio, 67 anni, originario di Caccamo ma residente a Vita (Trapani).

Secondo una prima ricostruzione l’uomo era uscito da casa nella tarda mattinata di venerdì per una battuta di pesca nel tratto di mare compreso tra Macari e Castelluzzo. Quella stessa sera, però, Puccio non è rientrato dalla moglie che, preoccupata, ha contattato la stazione dei carabinieri di Vita per chiedere di rintracciare il pescatore.

I militari hanno individuato l’auto del 67enne all’interno della quale c’erano i suoi documenti, il suo cellulare e altri effetti personali. Di lui invece nessuna traccia. Alle ricerche si sono uniti prima il personale della guardia costiera a poi i sommozzatori dei vigili del fuoco. Il corpo è stato individuato nelle acque di Macari, vicino a una scogliera.

Adesso toccherà agli investigatori chiarire cosa sia accaduto e accertare le cause del decesso. L’uomo potrebbe essersi sentito male durante la battuta di pesca e potrebbe essere finito in acqua, oppure potrebbe essere scivolato dagli scogli mentre cercava il luogo più adatto per lanciare l’amo. La Procura di Trapani ha disposto l’autopsia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce per una battuta di pesca ma non rientra a casa, trovato morto a San Vito Lo Capo

PalermoToday è in caricamento