menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marcello Sajeva

Marcello Sajeva

Coni palermitano in lacrime: è morto Marcello Sajeva

Noto dirigente socialista palermitano, era considerato un decano del comitato olimpico. Si è spento a 72 anni. L'ex reggente Caramazza: "Senza te nulla è più lo stesso"

E' morto a 72 anni Marcello Sajeva, decano del Coni. Lo scorso febbraio era stato eletto presidente della Figest di Palermo (Federazione italiana giochi e sport tradizionali del Coni), una sua creatura, una delle principali federazioni che operano a 360 gradi nella promozione delle attività sportive di base. E' morto questa mattina a Palermo. Non solo Coni: Sajeva era un noto dirigente socialista che per circa un quarantennio è stato presidente dell'Aics di Palermo, l'ente di promozione culturale e sportiva del Psi.

Poco dopo avere appreso la notizia, Giovanni Caramazza, ex presidente del Coni Palermo e del Coni Sicilia, ha ricordato così Sajeva: "Ciao Marcello buon viaggio, amico di mille progetti e di mille battaglie, senza te nulla è più lo stesso. Il mondo sportivo perde un uomo di grande valore".

"La notizia della sua scomparsa mi rattrista profondamente - dice il segretario del Psi, Riccardo Nencini -.  E’ un grave lutto per i socialisti palermitani perché Marcello, a lungo  dirigente del Coni, è stato un socialista esemplare e appassionato, un uomo pieno di energia ed entusiasmo, che ha speso tutta la sua esistenza, finanche quando la malattia negli ultimi mesi lo ha provato, nell’organizzazione di attività sportive e occasioni di incontro per i ragazzi”. Marcello era il padre di Roberto Sajeva, segretario della Fgs, la federazione dei giovani socialisti. “Esprimo il più sentito cordoglio a nome mio e di tutto il Psi – ha aggiunto Nencini -  e invio un grande abbraccio a Roberto e alla sua famiglia”.

"Il movimento sportivo palermitano - dichiara il sindaco Orlando - e siciliano perde un grande uomo, una persona appassionata e competente. Fin negli ultimi mesi è stato sempre in prima fila, sempre un grande animatore di tante attività per avvicinare i giovani allo sport e per fare dello sport un grande strumento di crescita umana e sociale. Ne sentiremo tutti la mancanza. Da parte mia e di tutta la Giunta comunale, un affettuoso abbraccio affettuoso a tutta la famiglia e a tutti coloro che con Marcello hanno condiviso anni di impegno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento