Cronaca

"Vogliamo giustizia", Terrasini si mobilita per ricordare Luca Di Bella

Decine di persone hanno partecipato alla messa e al corteo in memoria del ventinovenne morto 20 giorni dopo un intervento alla mandibola. Operazione necessaria dopo che il giovane era rimasto vittima di un'aggressione a Carini

Il corteo per Luca Di Bella

Una messa, tanti palloncini rossi e un corteo per le vie del paese. Terrasini si ferma per ricordare Luca Di Bella, il ventinovenne morto 20 giorni dopo aver subito un intervento alla mandibola. L'operazione si era resa necessaria dopo che il giovane era rimasto vittima di un'aggressione a Carini: un pugno gli ha frantumato l’osso e spaccato due denti. Un episodio che presenta ancora tanti punti oscuri e per il quale sono in corso approfondite indagini.

Amici e familiari hanno voluto ricordare il 29enne e ne è nata una sentita cerimonia alla quale ha partecipato anche il sindaco Giosuè Maniaci. In tanti hanno indossato una maglia con stampato il volto di Di Bella per chiedere solo una cosa: "giustizia"

"Da sindaco, così come da impegno preso con familiari e amici - spiega Maniaci - ho già scritto una lettera alla Procura per attenzionare questo caso e ho sentito il dovere di rappresentare tutta la cittadinanza alla messa e al corteo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Morto a 29 anni dopo un pugno, parla il fratello: "Luca scambiato per ladro"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vogliamo giustizia", Terrasini si mobilita per ricordare Luca Di Bella

PalermoToday è in caricamento