E' morto il giornalista Mario Lombardo, fu giudice popolare al maxiprocesso

Aveva 83 anni ed era originario di Cefalù. All'esperienza del Maxi ha dedicato un libro di memorie, con la prefazione di Vincenzo Consolo. Per il suo impegno sociale e nella lotta alla mafia nel 2016 ha ricevuto il premio Francese

Mario Lombardo

E' morto, all'età di 83 anni, il giornalista Mario Lombardo. Originario di Cefalù, è stato a lungo corrispondente del giornale L'Ora e, tra il 1986 e il 1987, ha ricoperto il ruolo di giudice popolare del primo maxiprocesso a Cosa nostra. A quella difficile esperienza ha anche dedicato un libro di memorie, con la prefazione di Vincenzo Consolo.

Laureato in giurisprudenza ha indossato la toga di procuratore legale nel 1971 e di avvocato nel 1977, dedicandosi successivamente all'insegnamento prima di diritto e poi di francese. Il 20 marzo del 2017 ha ricevuto dall'ordine dei giornalisti di Sicilia la medaglia d'oro per i 50 anni di attività. Dal 1998, per 16 anni, è stato il responsabile della testata giornalistica di Radio Crm. Negli ultimi anni ha continuato a collaborare con il quotidiano La Sicilia. Per il suo impegno sociale e nella lotta alla mafia nel 2016 ha ricevuto il premio Francese. 

A dare la notizia della sua morte è stato il figlio Vincenzo, anche lui giornalista: "Stamattina ci hai salutato lasciandoci i tuoi valori, i tuoi insegnamenti, il tuo stile, la correttezza, l’impegno per lo Stato, ci hai lasciato un carico di esempi da portare avanti. Sei stato ciò che un figlio avrebbe voluto ogni giorno della propria vita. Orgoglioso nel tuo impegno reale per un paese più onesto. Hai detto si a un impegno gravoso e rischioso. Hai indossato la fascia di giudice popolare del Maxiprocesso negli anni più cruenti della lotta alla mafia. Lo scorso 27 febbraio hai rilasciato un’intervista testamento a Raiuno raccontando, come fosse ieri, le pagine di quell’esperienza. Oggi raggiungi la mamma con cui hai condiviso 60 anni di vita, sempre insieme uniti dall’amore. Ti aveva lasciato un vuoto incolmabile. Abbracciamela e digli che ci mancate".

La redazione di PalermoToday è vicina al collega Vincenzo Lombardo per la perdita del papà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento