menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giacomo Ascarini

Giacomo Ascarini

Morto a causa di un infarto a 27 anni, Trappeto sotto shock per Giacomo Ascarini

Il giovane era appena tornato dal lavoro in campagna ed è stato colto da un malore improvviso mentre si stava lavando in doccia. Inutili i soccorsi. Proclamato il lutto cittadini per domani

Un intero paese sotto shock. A Trappeto è stato proclamato lutto cittadino per domani - 13 aprile 2020 - in segno di cordoglio e di vicinanza dell'intera comunità alla famiglia di Giacomo Ascarini, il ragazzo di 27 anni che ieri sera è morto. Il giovane era appena tornato dal lavoro in campagna ed è stato colto da un malore improvviso mentre si stava lavando.

"Il ragazzo si è accasciato esanime sul piatto della doccia - si legge su Teleoccidente.it -. Inutili i soccorsi. Sul posto è intervenuta un’ambulanza del 118 ma a nulla sono serviti i tentativi per rianimarlo. Il giovane agricoltore, che non soffriva di alcuna patologia, è morto probabilmente a causa di un infarto".

Dagli uffici Comune di Trappeto spiegano: "La nostra comunità nella giornata di ieri è stata colpita da un grave e inaccettabile lutto. Visto il periodo di emergenza e di totale restrizione, nel rispetto del dolore immenso della famiglia che in solitudine piange questo loro giovane familiare, nell'impossibilità di manifestare personalmente da parte di tutti noi la nostra sentita vicinanza, nell'impossibilità che le esequie del giovane cittadino non si potranno svolgere in forma pubblica, il sindaco ha proclamato il lutto cittadino per domani. Così Trappeto darà simbolicamente l'ultimo saluto a Giacomo e insieme ci uniremo al dolore immenso della famiglia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento