Addio al signore della pubblicità: è morto Giacinto Alessi

Nato a Partinico nel 1939 negli anni 60 ebbe l’intuizione di avviare un’attività di affissioni per esterna, che nell’arco di qualche decennio si è poi trasformata in una delle concessionarie più importanti del Mezzogiorno

Giacinto Alessi

E' morto all'età di 81 anni Giacinto Alessi, nome assai noto della pubblicità a Palermo. Nato a Partinico il 18 marzo 1939, intorno agli anni 60 ebbe l’intuizione di avviare un’attività di affissioni per esterna, che nell’arco di qualche decennio si è poi trasformata in una delle concessionarie più importanti del Mezzogiorno, l’Alessi Pubblicità, insieme ai suoi due fratelli Giovanni e Aurelio. 

Nei primi anni 80, aveva messo a punto e poi brevettato il "poster system", una vera rivoluzione del settore. Un brevetto di grande intuizione che ha reso nitida e chiara la comunicazione esterna offrendo così per l’epoca un forte impulso nel settore. Nel 1997 Giacinto Alessi ha poi deciso di uscire dal settore per dedicarsi ad altre attività e soprattutto all’arte, sua grande passione.

"Palermo - dice chi lo conosceva bene - saluta con affetto e tristezza questo illustre uomo dall’animo gentile, umile e saggio, e lascia i suoi due amati figli, Gaspare e Manuele e i suoi adorati 4 nipoti, Giada, Clio, Giove e Allegra. Un uomo semplice, amabile, e da uno straordinario animo nobile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Tamponi nelle scuole, l'Asp rende noto il calendario: ecco gli istituti coinvolti

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento