"Addio zio Pino": celebrati i funerali del fratello di Franco Franchi

Grande folla ai Rotoli. Il figlio Raffaele durante l'ultimo saluto al papà - Pino Benenato - ha letto un messaggio di cordoglio inviato alla famiglia dal sindaco Leoluca Orlando

Si sono svolti stamattina nella chiesa del cimitero Rotoli i funerali di Pino Benenato, fratello di Franco Franchi. Presenti alla cerimonia funebre i figli Agata, Biagio e Raffaele. Maria Letizia Benenato, figlia di Franco Franchi, ha letto anche un pensiero dedicato allo zio Pino e anche una poesia scritta dall'altro figlio di Franchi, Massimo. E' stato letto dal figlio Raffaele un messaggio di cordoglio inviato alla famiglia dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando.

Giuseppe Benenato, per tutti semplicemente "Pino", è morto a 84 anni. Molto conosciuto a Palermo, per più di 30 anni aveva gestito il Bar Franchi di via Cavour, che portava il nome d'arte del fratello e che con il tempo era diventato un punto di ritrovo per artisti e amici. Un vero e proprio covo con le foto di Franco Franchi e di altri attori "esibite" sulle pareti. Fino al 2004, quando Pino Benenato decise di passare il testimone e lasciare l'attività. Là dentro spesso si rifugiava Franco Franchi e in molti raccontano come gli automobilisti palermitani rischiassero tamponamenti improvvisi quando notavano l'attore seduto al bar di via Cavour.

Ai funerali di oggi, molto partecipati, era presente anche Giuseppe Li Causi, collezionista dei film e storico di Franco e Ciccio. Da oggi Pino Benenato riposerà insieme agli altri fratelli e sorelle, tra cui Franco Franchi, al cimitero dei Rotoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento