Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Il Don Bosco piange per la morte di don Saro Papa: "Un maestro di vita"

Per anni ha insegnato chimica e biologia all'istituto salesiano. A dare l'annuncio è la stessa scuola. Centinaia i messaggi di cordoglio lasciati da ex alunni e colleghi: "I suoi insegnamenti restano indelebili e fissi nella memoria, nel cuore. Un grande insegnante, un uomo severo ma sensibile"

Con la sua preparazione e il suo carisma ha formato centinaia di studenti palermitani, che hanno occupato i banchi del Don Bosco. Era temuto, ma allo stesso tempo stimato e amato: il connubio forse più difficile per un insegnante ma quello che meglio ne rappresenta il valore. E' morto don Saro Papa, storico docente di chimica e biologia dell'istituto salesiano.

A dare l'annuncio è la stessa scuola: "Nel primo giorno di Novena a Don Bosco, con grande dolore vi annunciamo il passaggio alla Casa del Padre del nostro amato don Saro Papa. Ringraziamo Dio per la Sua splendida persona e per i tanti anni di servizio come docente del nostro Istituto. Centinaia di giovani si sono formati culturalmente e moralmente alla sua scuola".

In poche ore sono state più di trecento le persone che hanno voluto lasciare un ricordo di don Saro, tra colleghi, alunni e amici. 
"I suoi insegnamenti  - scrive un'ex allieva - restano indelebili e fissi nella memoria, nel cuore. Un grande insegnante, un uomo severo ma sensibile. Grazie per i suoi insegnamenti, per averci insegnato il sacrificio. Un maestro di vita. Buon viaggio".

"Mi ha saputo trasmettere l’amore per la scienza - ricorda un'altra ex alunna - dandomi il metodo per poter aver successo nella mia carriera universitaria e anche nel post-laurea. Molti dobbiamo a lui i nostri successi". E ancora: "Da oggi siamo tutti un po’ più poveri. Don Papa è stato Maestro del sapere per i nostri ragazzi. Al contempo un esempio di determinazione e rigore", "Ho avuto il piacere di essere allievo di don Papa e poi collega. Ho conosciuto e apprezzato la sua acutissima ironia e intelligenza che rendevano piacevoli anche ore di riunioni pomeridiane. Quando lo incontravo il pomeriggio, come molti altri docenti salesiani, leggeva, studiava, credo non abbia mai smesso e sempre per amore della scienza e dei ragazzi, ai quali trasmetteva la sua passione. Ha mostrato e indicato la strada della Scienza e molti di loro l’hanno intrapresa con la stessa passione. Adesso riposerà in pace e, sono sicuro, avrà un pensiero per tutti i suoi allievi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Don Bosco piange per la morte di don Saro Papa: "Un maestro di vita"

PalermoToday è in caricamento