menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Va in ospedale per sospetta congiuntivite, due giorni dopo 30enne trovato morto in casa

Tragedia in corso Calatafimi. L'uomo era andato al Civico martedì ma oltre al dolore agli occhi non avrebbe manifestato altri sintomi. Poi la situazione è precipitata. Disposta l'autopsia, chiesto anche il tampone per Coronavirus

Era andato in ospedale perché accusava un forte dolore agli occhi e dopo le visite gli era stata assegnata una terapia ed è stato dimesso. Pochi giorni dopo però la situazione è precipitata. Un trentenne è stato trovato morto questa mattina all’interno della sua abitazione in zona corso Calatafimi. Nonostante l’intervento dei sanitari del 118 per lui non c’era più nulla da fare.

Aggiornamento: arrivato l'esito del test

Secondo una prima ricostruzione fatta dalla polizia, che indaga sull’accaduto, martedì l’uomo si sarebbe rivolto ai medici del Civico sospettando di avere una congiuntivite. Oltre a ciò, almeno in un primo momento, non avrebbe accusato alcun altro sintomo. Men che meno problemi all’apparato respiratorio che avrebbero potuto far pensare a un caso di contagio da Coronavirus.

Le difficoltà respiratorie invece si sono presentate nei giorni successivi. Poi il decesso. Appresa la notizia l’autorità giudiziaria ha disposto l’esecuzione dell’autopsia e la salma è stata trasferita all’Istituto di medicina legale del Policlinico. Richiesto inoltre l’esame del tampone faringeo per chiarire se il trentenne fosse positivo al Covid-19. Test poi risultato negativo.

Articolo modificato alle 12.25 del 3 aprile 2020 // Aggiunti l'esito del test

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento