Cronaca

Addio al drammaturgo Aurelio Pes, Samonà: "Uomo di cultura e raffinato intellettuale"

Aveva 78 anni. Nella sua carriera è stato anche direttore del dipartimento Beni Culturali e commissario ad acta dell’Accademia di belle arti di Palermo. Il ricordo dell'assessore alla Cultura: "Ha legato il suo nome alla Sicilia più bella"

Palermo ha perso uno dei suoi figli più illustri: lo scrittore, drammaturgo e critico musicale Aurelio Pes. Ad annunciare la sua morte, a 78 anni, è stato ieri l'assessore regionale ai Beni culturali, Alberto Samonà, sottolinendo come Pes avesse "legato il suo nome alla Sicilia più bella".

"Oggi  - dice Samonà - manca l'uomo di cultura, il raffinato intellettuale, ma soprattutto l'amico fraterno, insieme al quale ho condiviso oltre dieci anni di militanza culturale nel consiglio di amministrazione della Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella. Restano i ricordi, tanti, di lunghe discussioni sul Mito, sulla Grecia classica, sulla poesia e sulla grande letteratura del Novecento. Restano i suoi testi, come testimonianze di una visione alta della vita e dell’essere. Già direttore del dipartimento Beni Culturali – aggiunge l’assessore Samonà – commissario ad acta dell’Accademia di belle arti di Palermo e segretario della commissione scientifica del Rei, Registro Eredità Immateriali della Sicilia, ci eravamo sentiti di recente e avevamo condiviso un suo importante progetto sulla Grecia, che adesso continuerà a camminare sulle nostre gambe. Sono certo che Aurelio resterà spiritualmente al fianco di noi tutti che abbiamo avuto l’onore di poterlo conoscere e frequentare. A Katia e ai suoi cari le mie più sentite condoglianze”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio al drammaturgo Aurelio Pes, Samonà: "Uomo di cultura e raffinato intellettuale"

PalermoToday è in caricamento