menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gaspare Cucinella

Gaspare Cucinella

Morto Gaspare Cucinella, l'attore che diceva "Assassino" a Johnny Stecchino

Si è spento a Cinisi a 91 anni. Una lunghissima carriera che ha trovato il suo momento di maggiore notorietà nella fortunata pellicola di Benigni

Il volto serio, gli occhi spiritati, e la "s" velenosa a incenerire lo spaesato Roberto Benigni, mentre al Massimo succede di tutto. Gaspare Cucinella, l'attore protagonista di una delle scene clou di "Johnny Stecchino", è morto oggi a Cinisi a 91 anni. Una lunghissima carriera da attore che ha trovato il suo momento di maggiore notorietà nella fortunata pellicola di Benigni. Grazie anche a quell'espressione inflessibile e lo sguardo fisso verso il finto Johnny Stecchino che sussurra più volte: "Assassino". Una scena che è finita dritta nella storia del cinema moderno.

Cucinella era amico di Franco Scaldati, e con lui aveva recitato in diverse occasioni, tra cui “Il Pozzo dei Pazzi”, rappresentato per la prima volta nell'aprile 1976 al Piccolo Teatro di Palermo. Personaggio istrionico, nel corso degli anni ha spaziato dal teatro, al cabaret, al cinema. Ma era anche un poeta dialettale che ha cantato le tragiche vicende della sua Cinisi. Amico fraterno di Giuseppe Impastato, scrisse dopo l’assassinio, memorabili liriche in dialetto siciliano. In molti lo avevano accostato a Buster Keaton per il carattere sornione del personaggio che rappresentava. I funerali alle 11 di mercoledì 10 febbraio alla Chiesa Madre di Cinisi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento