Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Disastro aereo, Alberto Angela ricorda Tusa: "Una delle figure più luminose dell’archeologia"

Le strade del popolare divulgatore scientifico e dell'assessore ai Beni culturali si erano incrociate diverse volte: "La sua morte è una tragedia che ha colpito tuti noi, tutto il mondo della ricerca"

Sebastiano Tusa e Alberto Angela

"Tusa era certamente una delle figure più luminose dell’archeologia: direi che si è spenta una luce". Alberto Angela ricorda così la figura dell'archeologo siciliano morto nel disastro aereo di Addis Abeba in Etiopa. Le loro strade si erano incrociate diverse volte. 

Tusa e il Boing maledetto: è successo tutto in 6 minuti

In un'intervista a La Repubblica, il popolare divulgatore scientifico si è detto addolorato per la scomparsa di Tusa: "Mi aveva sempre colpito di lui la grande professionalità, il suo entusiamo, la sua capacità di organizzare la ricerca e le scoperte. La sua morte è una tragedia che ha colpito tuti noi, tutto il mondo della ricerca. Sono molto vicino ai suoi cari, che sono stati così duramente colpiti da questa tragedia. Ma penso anche a quanto ci mancherà la sua capacità di viaggiare nel passato e anche la sua umanità. Era un persona straordinaria".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disastro aereo, Alberto Angela ricorda Tusa: "Una delle figure più luminose dell’archeologia"

PalermoToday è in caricamento