Cronaca Brancaccio / Via Emiro Giafar

Speziale esce dal carcere, ultras del Palermo gli dedicano striscione: "La libertà non ha rivalità"

Un lenzuolo - firmato Ultras Curva Sud - è comparso sul cavalcavia di via Giafar. Il giovane ha finito di scontare la pena di 8 anni e 8 mesi per la morte dell'ispettore di polizia Filippo Raciti nel 2007 durante gli scontri nel derby

Lo striscione firmato Ultras Curva Sud sul cavalcavia di via Giafar

"La libertà non ha rivalità. Bentornato Speziale". E' lo striscione firmato Ucs (Ultras Curva Sud) apparso sul cavalcavia di via Giafar ieri pomeriggio, proprio nel giorno della scarcerazione per fine pena di Antonino Speziale, l'ultras del Catania condannato a 8 anni e 8 mesi di reclusione per la morte dell'ispettore di polizia, Filippo Raciti, avvenuta il 2 febbraio del 2007 durante gli scontri in occasione del derby con il Palermo al Massimino. 

Morte Raciti, c'è una nuova testimonianza: il video de Le Iene

Un abbraccio "virtuale" al tifoso catanese che arriva direttamente dal capoluogo siciliano. "Tanti anni detenuto, per una colpa mai avuta! Libertà per gli ultras", si legge in un post sulla pagina Facebook della Curva Nord inferiore Palermo, con l'immagine del tifoso scarcerato e la scritta "Speziale libero".

Ad attendere Speziale all'uscita dal carcere dove si trovava detenuto, come racconta CataniaToday, c'era anche Ismaele La Vardera de Le Iene, i cui servizi giornalistici nel corso delle ultime settimane hanno riacceso il caso. Nuove testimonianze che parlerebbero di un tragico errore e di un Discovery della polizia che avrebbe investito l'ispettore Raciti, la mancanza di un filmato che indichi chiaramente il volto dell'assassino, l'incompatibilità del sottolavello con i danni fisici che hanno cagionato la morte di Filippo Raciti. Nuove rivelazioni hanno portato la procura etnea ad ascoltare l'inviato de Le Iene.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Speziale esce dal carcere, ultras del Palermo gli dedicano striscione: "La libertà non ha rivalità"

PalermoToday è in caricamento