Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Santa Flavia / Corso Filangeri

Porta il cane a passeggio e si accascia in strada: morta 39enne a Santa Flavia

Due passanti, attirati dall'animale che abbaiava, hanno notato il corpo sull'asfalto in corso Filangeri e hanno chiamato polizia e 118. Inutili i tentativi di rianimarla utilizzando un defibrillatore. Sul posto polizia, medico legale e pm

Valeria Chiarello

Si è accasciata a terra mentre passeggiava con il suo cane che è rimasto a vegliare su di lei e ha cercato di attirare l’attenzione fino all’arrivo dei soccorritori. Tragedia a Santa Flavia dove ieri sera è morta una donna di 39 anni, Valeria Chiarello, in circostanze ancora da chiarire. A lanciare l’allarme sono stati alcuni passanti che hanno contattato il 118 e la polizia.

I sanitari sono arrivati a bordo di un’ambulanza e hanno iniziato subito le manovre per tentare di rianimare la ragazza, anche con l’uso di un defibrillatore, ma per Valeria non c’era più nulla da fare. Le forze dell’ordine hanno transennato l’area per consentire al medico legale di eseguire un’ispezione sul corpo della 39enne che era steso sull'asfalto di corso Filangeri.

Gli agenti del commissariato Bagheria hanno raccolto le prime informazioni ascoltando il racconto delle due persone che hanno trovato la donna, che abitava a pochi metri di distanza da lì. La 39enne era molto conosciuta sia nella comunità di Santa Flavia che a Palermo, dove partecipava spesso a fiere e mercatini artigianali per esporre e vendere le sue creazioni artistiche e sartoriali.

Non è ancora chiaro cosa abbia stroncato la donna che, secondo le prime informazioni, non soffriva di alcuna patologia. L'ipotesi più accreditata è che sia stata colta da un infarto. Una volta informato dell'accaduto, e sulla scorta delle informazioni acquisite dagli investigatori e dal medico legale, il magistrato ha disposto l’autopsia presso l’Istituto di medicina legale del Policlinico.

"Stasera l'appuntamento è alle 21 in piazza Marina perché lei era spesso lì, la conoscevano tutti, era la sua piazza. Chiunque volesse - dice Luca Tumminia, presidente dell'associazione Artiginando - può portare una foto, un fiore o una candela. Parleremo insieme di lei, sarà un momento per ricordarla. Anche perché le faranno l'autopsia e quindi passerà del tempo prima di poterle dare una sepoltura".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porta il cane a passeggio e si accascia in strada: morta 39enne a Santa Flavia

PalermoToday è in caricamento