rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Il mondo accademico perde un pezzo di storia: è morta la professoressa Anita Cignolini

Addio alla specialista in Anestesia e Rianimazione. Esperta in agopuntura e ignipuntura, era nata a Genova ma era diventata palermitana di adozione

Il mondo accademico perde un pezzo di storia: è morta la professoressa Anita Cignolini, specialista in Anestesia e Rianimazione. Esperta in agopuntura e ignipuntura della Medical Association for Chinese Medicine in Europe, era figlia del professor Pietro Cignolini, una delle più eminenti figure della radiologia europea e fondatore della scuola radiologica palermitana al quale è intestato l’Istituto radiologico del Policlinico. Il padre, fin dal suo arrivo a Palermo, perseguì l'idea di creare una scuola moderna che fosse punto di riferimento per tutti i radiologi dell'isola. 

La stessa tenacia era nella figlia Anita, nata a Genova ma diventata palermitana di adozione. Adorava la città di Palermo a tal punto da voler vivere qui fino ai suoi ultimi giorni. “Non esiste luogo più bello di questa città” disse una volta. Con estrema passione si era dedicata per tutta la vita ai principi di diagnosi e alla terapia su cui si fonda la Medicina Tradizionale Cinese (MTC) che provengono da una tradizione pluri-millenaria. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mondo accademico perde un pezzo di storia: è morta la professoressa Anita Cignolini

PalermoToday è in caricamento