Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Era la prediletta di De Chirico: è morta la pittrice palermitana Ketty Di Sciara

Artista di livello internazionale, è inserita nel più celebre fra i dizionari d’arte, il Benezit. Aveva esposto opere in tutto il mondo con successo di critica e pubblico ed in particolare a Parigi. Si è spenta a Milano

Di lei Giorgio De Chirico una volta disse: "Mi piace la pittura di Ketty di Sciara perché in essa si sente un forte temperamento artistico e un senso plastico veramente notevoli. Bei colori e senso delle forme. Ketty è abile nel disegno e basa la sua attività sullo studio dei classici. E' una donna travagliata dall'amore per la pittura e nella pittura concentra tutto il suo temperamento. Mi piace il suo amore per la tecnica che assume aspetti veràmente positivi che danno il senso del suo temperamento artistico". Adesso Ketty Di Sciara non c'è più. La pittrice palermitana è morta ieri a Milano. 

Erede di una nobile famiglia palermitana, la principessa Giovanna Ketty Balletti Notarbartolo - artista di livello internazionale e prediletta da Giorgio De Chirico - amava dipingere Palermo e la Sicilia, i suoi temi più cari. Una pittura sempre attenta ai valori cromatici e ai moduli figurativi, reinterpretati però con istinto e passionalità mediterranei. Le sue opere hanno ricevuto parole di apprezzamento in mezzo mondo. Anche da Guttuso, altro suo estimatore Anche a Londra e a Edimburgo, dove ha portato più volte i colori della Sicilia e ha partecipato a trasmissioni radiofoniche e televisive. Le opere di Ketty di Sciara sono state esposte in svariate gallerie d'arte nazionali ed internazionali tra cui San Paulo, Florianapolis e a Toronto (Art Mondial Gallery). E a Parigi dove ha a lungo operato. 

Quando era solo Donna Giovanna Maria Balletti nel 1954 sposò don Francesco Notarbartolo alla Cappella Palatina. Da questa unione nacquero tre figli: Nicoletta, Gaetano e Donatella. Autrice dinamica e feconda, come lei stessa si definiva, ha affrontato diverse tematiche nelle sue numerose esposizioni in Italia e all'estero. Fino a essere inserita nel più celebre fra i dizionari d’arte, il Benezit. Le sue opere - che si trovano nelle prestigiose gallerie d'arte moderna e collezionisti pubblici e privati, anche fuori dal territorio europeo - continueranno a vivere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era la prediletta di De Chirico: è morta la pittrice palermitana Ketty Di Sciara

PalermoToday è in caricamento