menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Monte Pellegrino, al via i lavori per la messa in sicurezza

Ad annunciarlo è stato il capo area del settore Riqualificazione urbana del Comune, che ha partecipato alla passeggiata organizzata da alcuni residenti lungo il primo tratto di via monte Ercta, la strada che da Mondello conduce al santuario

Il prossimo 11 gennaio inizieranno i lavori per la messa in sicurezza delle pendici di Monte Pellegrino sovrastanti la via Annone, dove nel mese di maggio si erano staccati dei massi. Ad annunciarlo è stato l'architetto Mario Li Castri, capo area del settore Riqualificazione urbana e infrastrutture del Comune, che ha partecipato (su incarico del sindaco Leoluca Orlando) alla passeggiata organizzata da alcuni residenti lungo il primo tratto di via Monte Ercta, la strada che da Mondello conduce al santuario di Monte Pellegrino. L'iniziativa, cui erano presenti anche alcuni parlamentari del M5S, è stata l'occasione per illustrare gli interventi in corso e programmati per la sicurezza delle abitazioni di via Annone sul versante dell'Addaura.

Si tratta di un intervento di realizzazione di una duplice cortina di barriere passive a elevata resistenza che l'impresa "No Limits Consolidamenti" di Belpasso (CT) realizzerà per una spesa di 193.540 euro. Le risorse del Comune sono state rese disponibili con prelievo dal fondo di riserva deliberato dalla Giunta lo scorso 29 dicembre su richiesta dell'assessore Emilio Arcuri. Sempre su Monte Pellegrino sono in corso i lavori sulle pareti rocciose sovrastanti il cimitero dei Rotoli. La prima fase dei lavori consentirà la riapertura della parte alta del cimitero dal mese di aprile. Sono invece appena iniziati i lavori di mitigazione del rischio nelle pareti sovrastanti Capo Gallo e l'abitato di Boccadifalco. In questo caso le risorse economiche sono frutto di un finanziamento del ministero dell'Ambiente.

"Sulla sicurezza nelle aree a rischio geomorfologico - ha detto il sindaco Leoluca Orlando - il Comune ha avviato un concreto programma di interventi, con risorse proprie e con fondi statali, per ulteriori 40 milioni di euro, per i quali disponiamo delle progettazioni, ma non delle risorse, sono stati inseriti nella proposta di Patto per il Sud per l'area metropolitana di Palermo, che giovedì 7 discuterò a Roma con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Claudio De Vincenti".

Parole alle quali hanno fatto eco quelle dell'assessore Arcuri: "La sicurezza, la cura del territorio e la sua manutenzione - ha detto - sono la guida culturale della nostra azione insieme alla limitazione del consumo di nuovo suolo, e questo è l'indirizzo che ho dato agli Uffici dell'Area della Riqualificazione Urbana e delle Infrastrutture che hanno prontamente risposto con competenza e immediatezza, giungendo alla redazione dei progetti e all'approvazione degli atti i necessari lo scorso 29 dicembre".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento