A Monreale discarica abusiva con oltre una tonnellata di rifiuti tossici: denunciati marito e moglie

La guardia di finanza ha accertato che in circa 90 metri quadrati di terreno c'erano anche eternit, rottami di elettrodomestici e pneumatici. I militari sono risaliti ai proprietari: una coppia di Corleone. L'area è sotto sequestro preventivo

In un terreno di 90 metri quadrati a Monreale c'erano 1.500 chili di rifiuti tossici, tra cui eternit. E' la scoperta fatta dalla guardia di finanza della tenenza di Corleone che ha denunciato un uomo e una donna: marito e moglie.

Durante le ordinarie operazioni di controllo del territorio, le fiamme gialle hanno individuato un appezzamento di terreno all’interno del quale erano accatastati diversi rifiuti speciali quali pneumatici, lastre di eternit e rottami di elettrodomestici. i militari hanno quindi acquisito i dati catastali del terreno e hanno ritracciato i proprietari dell’area.

Una volta risaliti ai proprietari della discarica – una coppia di coniugi residenti a Corleone - le Fiamme Gialle e un tecnico comunale
incaricato quale ausiliario di polizia giudiziaria, hanno effettuato un sopralluogo. E' stata accertata la presenza "di lastre di eternit non integre, in peso pari a circa 1.350 chil, sfabbricidi in cemento per circa 150 chili oltre a numerosi rottami di elettrodomestici e pneumatici usati, gestiti in assenza delle prescritte autorizzazioni, iscrizioni e comunicazioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I proprietari del fondo - S.F.P. e T.G.R. - sono stati denunciati "per attività di gestione di rifiuti non autorizzata", mentre l’area è stata sottoposta sequestro preventivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento