Cronaca

Monreale, casa di riposo alimentata a scrocco: arrestata palermitana

Operazione di carabinieri e personale Enel a Monreale. In manette è finita una donna di 45 anni, direttrice della casa alloggio. Per lei il giudice ha disposto quattro mesi di reclusione (pena sospesa)

Una casa di riposo alimentata a scrocco. Operazione di carabinieri e personale Enel a Monreale. In manette è finita una palermitana di 45 anni (D.R. le sue iniziali). La donna è stata inchiodata al termine di un controllo effettuato dai militari dell'Arma con i tecnici che ha consentito di accertare che in una casa alloggio per anziani era stato realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica per alimentare l’intera struttura che al momento del controllo ospitava 12 persone.

"La casa di riposo non aveva allaccio di gas e sfruttava esclusivamente la corrente elettrica per acqua e riscaldamenti, senza contare i frigoriferi e le stufette private", dicono i carabinieri. Il giudice ha disposto il regime degli arresti domiciliari per la titolare in attesa del rito direttissimo. In quella sede l’organo giudicante ha poi convalidato l'arresto e disposto la donna, direttrice della casa alloggio, quattro mesi di reclusione (pena sospesa).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monreale, casa di riposo alimentata a scrocco: arrestata palermitana

PalermoToday è in caricamento