Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Tarsu da “brivido” a Monreale: aumenti fino al 130 per cento

I cittadini ieri hanno cominciato a ricevere a casa le cartelle. In tre ore è nato un comitato spontaneo che ha raccolto più di 600 firme. Venerdì una manifestazione per chiedere le dimissioni del Sindaco

Annunciata protesta a Monreale contro l'aumento della Tarsu

Aumenti da capogiro fino al 130%. Si parla della Tarsu al comune di Monreale. I cittadini che ieri hanno cominciato a ricevere a casa le cartelle sono rimasti sbigottiti e il malcontento si è trasformato in azione. In tre ore è nato un comitato spontaneo di cittadini che ha raccolto più di 600 firme. La raccolta continuerà anche nei giorni di oggi e domani all'Antico Bar del Corso, in via Roma. Per venerdì, invece, è fissato l’appuntamento per il momento di protesta davanti al Palazzo di Città, in piazza Vittorio Emanuele.

La manifestazione servirà a mostrare all’Amministrazione il disappunto dei residenti per l’aumento della tassa, per consegnare le firme raccolte al sindaco, del quale il comitato chiede le dimissioni. Secondo alcuni dati forniti il proprietario di un abitazione da 95 metri quadri con un garage da 25 metri quadri, dovrà pagare una bolletta Tarsu da 606 euro. “L'aumento delle bollette della Tarsu? – dichiara il consigliere comunale del Partito Democratico Massimiliano Lo Biondo -. Solo per coprire le spese scellerate dell'ATO Pa2. Nulla a che fare con la qualità del servizio. Per anni ne le ho gridate e messe in luce, dicendo che tutto avrebbe penalizzato i cittadini. Per qualcuno ero io fissato con l'Ato. Ma ora che nelle bollette è arrivato l'aumento del 130% della Tarsu, forse capirà che non sono più esagerato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tarsu da “brivido” a Monreale: aumenti fino al 130 per cento

PalermoToday è in caricamento