Salmone e pesce spada mal conservati ma messi in vendita, sequestrati 15 chili di prodotti

Il commerciante, abusivo, è stato scoperto da guardia di finanza e polizia municipale nel corso di alcuni controlli a Mondello e Sferracavallo. Individuato anche un rivenditore di frutta e verdura sprovvisto di licenza. Per entrambi è scattata una multa salata e la merce è stata requisita

Oltre quindici chili di prodotti ittici sono stati sequestrati dalla guardia di finanza e dalla polizia municipale a un venditore abusivo perchè erano stati messi in vendita nonostante "il pessimo stato di conservazione". Il commerciante è stato scoperto nel corso di alcuni controlli a Mondello e Sferracavallo

Secondo quanto emerso, sulla bancarella c'erano "circa 15 chili di prodotto, privo di etichettatura e documentazione comprovante la
tracciabilità e in pessimo stato di conservazione e pertanto non idoneo al consumo alimentare umano". Immediato il sequestro della merce, poi distrutta. E' scattata anche una multa che, secondo la legge, può arrivare a 4.500 euro.

Individuato, inoltre, un commerciante abusivo di frutta e verdura. Anche in questo caso è stato sequestrato tutto il prodotto in vendita poiché privo di regolare licenza di vendita su area pubblica. Sono state elevate per entrambi gli esercenti abusivi le sanzioni per la mancata installazione del misuratore fiscale e l’occupazione di suolo pubblico. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento