rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cronaca Partanna-Mondello / Viale dei Pioppi

Rubano chiavi e documenti in auto a Mondello, poi saccheggiano le case: arrestati

Presi due ladri di 33 e 34 anni: dalla carta di circolazione riuscivano a risalire all'indirizzo di residenza delle vittime che erano in mare o in spiaggia

Aprivano le auto dei bagnanti parcheggiate a Mondello e rubavano le chiavi di casa lasciate incustodite nel portaoggetti per saccheggiare gli appartamenti. Era questo il “modus operandi” dei due ladri palermitani arrestati ieri pomeriggio dai carabinieri della Compagnia di piazza Verdi. In manette sono finiti Fabio Di Maio, 33 anni, e Vincenzo Dia, 34 anni, entrambi palermitani. I due sono stati fermati mentre tentavano di aprire l’ennesima macchina. I ladri, rubavano chiavi e carta di circolazione, grazie alla quale risalivano all’indirizzo di residenza delle ignare vittime che erano in mare o in spiaggia.

A seguito di diverse denunce di furto i carabinieri si sono messi all'opera nella zona balneare che va da Sferracavallo a Mondello. E proprio ieri una signora palermitana che si era recata a Mondello ha parcheggiato l’auto per poi trovare - al proprio ritorno - la spiacevole sorpresa: serratura dell’auto danneggiata e chiavi di casa (lasciato nel porta-oggetti) e libretto di circolazione spariti. Mentre gli occhiali e i vestiti custoditi in auto erano stati risparmiati dai ladri.

Dopo varie ricerche nella zona i carabinieri hanno notato due uomini armeggiare vicino a una Ford Fiesta. I due sono stati subito bloccati e tratti in arresto. I ladri hanno poi confermato di aver fatto il primo furto e di aver tentato di raggiungere la casa indicata come residenza dal libretto di circolazione (senza fortuna perché da poco la proprietaria dell’auto aveva cambiato residenza e a giorni era in attesa di ricevere il tagliandino dalla motorizzazione con l’indicazione del nuovo indirizzo).

Poi sono scattate le perquisizioni: i ladri nascondevano un mazzo di chiavi ed un iPad di colore grigio, completo di custodia di colore nero, una forbice da elettricista, una lama, un coltello multiuso munito di cavatappi ed una barretta di acciaio della lunghezza di 12 centimetri, oltre a due caschi utilizzati per i furti. I carabinieri hanno recuperato in un cassonetto di  via Pandora (zona Partanna Mondello) un mazzo di chiavi poi riconosciuto dalla vittima. Le indagini intanto continuano. "Non si escludono altri sviluppi", dicono i carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano chiavi e documenti in auto a Mondello, poi saccheggiano le case: arrestati

PalermoToday è in caricamento