Cronaca Partanna-Mondello

Perseguita la ex con telefonate e appostamenti: stalker in manette

In carcere è finito un quarantenne con l’accusa di “atti persecutori” nei confronti di una donna, seguita addirittura anche a lavoro e in spiaggia. Già tre anni fa l’uomo era stato destinatario di un provvedimento da parte del Questore

Telefonate continue, intrusioni su Facebook e persino “appostamenti” in spiaggia. La polizia ha arrestato un palermitano di 41 anni con l’accusa di “atti persecutori nei confronti dell’ex fidanzata”. I poliziotti del commissariato Mondello hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Palermo, su richiesta del pm Laura Vaccaro.

Casa, lavoro, social network. Una donna, nel corso degli ultimi anni, è stata gravemente destabilizzata da costanti intrusioni da parte dell’ex fidanzato. Alla base degli atteggiamenti la più classica delle insofferenze: quella verso un amore esauritosi ed una storia ormai chiusa, epilogo subìto e mai accettato.

La relazione sentimentale tra i due, per la verità, si era chiusa già da parecchi anni e le iniziali rimostranze dell’uomo non erano degenerate in intrusioni della privacy grazie all’azione di contenimento del padre dell’ex fidanzata, la cui autorevolezza era stata sempre temuta dal futuro “stalker”. Ma alla morte dell’ex suocero, l’uomo ha avviato un’azione di pressione psicologica che, gradualmente, si è fatta compressione del diritto alla libertà della donna.

Telefonate sul cellulare e all’utenza domestica, appostamenti sotto casa e persino in spiaggia nel periodo estivo, pedinamenti subìti nel tempo libero ed appena uscita dal luogo di lavoro, così come certificato dalle testimonianze di alcuni colleghi, richieste di amicizia su social network, sono alcuni dei comportamenti che hanno spinto la donna a denunciare alla polizia l’uomo ed a chiederne l’emissione di un formale provvedimento di “ammonimento” da parte del Questore.

L’emissione del provvedimento, tre anni fa, aveva allentato la presa dell’uomo sulla sfera privata della donna ma, trascorsi alcuni mesi, in spregio alle prescrizioni del provvedimento, il quarantenne è tornato alla carica minando la serenità della donna ed alterandone nuovamente le abitudini. Per questo nelle ultime ore è scattato l’arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguita la ex con telefonate e appostamenti: stalker in manette

PalermoToday è in caricamento