menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

"Farai una brutta fine", ex moglie a processo per stalking

Lo ha stabilito il gup Nicola Aiello per una donna che non si sarebbe mai rassegnata alla fine della reazione con il suo vecchio compagno. Per 3 anni lo ha tartassato di messaggi portandolo sull'orlo di una crisi di nervi

Dovrà sottoporsi a un processo per aver reso impossibile la vita dell’ex marito. Il gup Nicola Aiello ha rinviato a giudizio una donna con l’accusa di stalking. Secondo la ricostruzione dell’accusa avrebbe mandato messaggi al suo vecchio compagno, con cadenza quasi quotidiana, dal tono intimidatorio: "Mi farebbe piacere che tu morissi per mano mia", "Farai una brutta fine" o ancora "Non morirai di morte naturale".

Per circa tre anni, dal 2012 al 2015, l’uomo avrebbe vissuto in un clima di terrore determinato dalla sua ex moglie, la quale non si sarebbe mai rassegnata alla fine della loro relazione. Una situazione che ha condotto l’uomo sull’orlo di una vera e propria crisi di nervi. La donna, che il prossimo 6 novembre dovrà presentarsi davanti alla seconda sezione monocratica del Tribunale di Palermo, aveva già precedenti per minacce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento