Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Partanna-Mondello / Viale Regina Elena

Mondello, petizione contro l'isola pedonale: "Rivedere la circolazione sul lungomare"

A lanciarla è il capogruppo di Forza Italia alla settima circoscrizione che chiede di mantenere aperto il transito veicolare nel tratto di in via Regina Elena, compreso tra piazza Valdesi e via Anadiomene, e di eliminare il doppio senso di circolazione in via Principe di Scalea

Mantenere aperto il transito veicolare in via Regina Elena, nel tratto compreso tra piazza Valdesi e via Anadiomene ed eliminare il doppio senso di circolazione in via Principe di Scalea, ripristinando il senso unico di marcia dall'incrocio di via Anadiomene verso piazza Valdesi. Sono queste le richieste avanzate da Pietro Gottuso, capogruppo di Forza Italia alla settima circoscrizione promotore di una petizione popolare, da presentare al prefetto, al sindaco e all’assessore alla Mobilità urbana, che chiede la rivisitazione della circolazione sul lungomare di Mondello.

"Il doppio senso realizzato in via Principe di Scalea attualmente - scrive in una nota Gottuso - è pericoloso, nonostante vi transitano un numero di veicoli del tutto marginali visto che ancora, il transito è aperto in gran parte di via Regina Elena, ma non appena verrà chiuso, a nostro avviso, sarà una via ad alto rischio per la sicurezza stradale". 

A preoccupare il capogruppo di Forza Italia è anche il via alle vaccinazioni anti Covid, dal 15 luglio, nella farmacia di via Regina Elena. "Si creeranno - dice Guttuso - disagi ai cittadini e ingorghi veicolari, giacchè appena i veicoli da Valdesi si immettono in via Regina Elena o in via Principe di Scalea per invertire la marcia devono, necessariamente, raggiungere via Palinuro, quindi devono invertire la loro marcia a due passi dal centro di Mondello, zona a traffico limitato. Una serie di disagi che coinvolgono, oltre ad automobilisti e motociclisti, anche tutte le attività commerciali già messe a dura prova dalle restrizioni dovute alla pandemia. Tenuto conto che tali disposizioni – conclude Gottuso - hanno un sapore ideologico, per nulla pratico, privo di progettualità e di razionalità, chiediamo di apportare le modifiche proposte per evitare grave pericolo alla sicurezza stradale, ingorghi veicolari, disagi ai cittadini, e nocumenti alle attività produttive”.

Sull'argomento interviene anche il commissario cittadino di Diventerà Bellissima Palermo, Eduardo De Filippis. "Abbiamo sottoscritto la raccolta di firme promossa dal Consigliere della Settima circoscrizione Piero Gottuso di Forza Italia che chiede all’assessore alla Mobilità del Comune di Palermo alcune modifiche all’ordinanza che prevede dal 20 luglio lo stop alle auto a Valdesi. Bisogna rendersi conto di come già in queste giornate raggiungere la borgata di Mondello ha creato disagi sia ai cittadini che ai turisti".

"Purtroppo come prevedevamo un provvedimento del genere imposto senza alcun criterio sta danneggiando i commercianti della zona ed altresì scoraggiando molti cittadini dal frequentare Mondello. Attuare il provvedimento che prevede dal 20 luglio la chiusura anche della piazza di Valdesi è un errore da parte dell’amministrazione comunale, non ci sono i modi né i tempi. Mancano parcheggi, le navette transfert sono insufficienti, con il doppio senso di circolazione in via Principe di Scalea vengono meno i posti auto dei residenti, tra l’altro proprio nella prima parte del lungomare sono presenti servizi importanti per la collettività come le Poste e la Farmacia Hub Vaccinale. Infine- conclude De Filippis - se l’obiettivo deve essere quello di chiudere un’area per partito preso senza realizzarci attività per farla vivere alla cittadinanza allora è già un errore in partenza. Per il futuro auspico che si ascoltino di più le circoscrizioni e meno questi “fantomatici” comitati di quartiere che in alcuni casi a malapena rappresentano se stessi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mondello, petizione contro l'isola pedonale: "Rivedere la circolazione sul lungomare"

PalermoToday è in caricamento