Mobilità da Reset a Rap, Fiadel-Cisal: "Subito un incontro coi sindacati"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Il passaggio di 94 lavoratori da Reset a Rap non può più essere rimandato: chiediamo al Comune di Palermo e alla Rap di convocare i sindacati subito, anche a Ferragosto, per definire un iter che ormai va avanti da troppo tempo, pur in presenza di un parere del Segretario generale che ne certifica la correttezza. Grazie anche al nuovo contratto di servizio, ormai non ci sono più alibi".

Lo dice Giuseppe Badagliacca di Fiadel-Cisal. "Siamo rimasti sbigottiti dai toni e dalle parole pronunciate dal presidente della Rap in occasione di una recente audizione nella Seconda commissione del consiglio comunale di Palermo - continua Badagliacca - Specie perché in pieno contrasto con la volontà politica dell'amministrazione comunale, espressa a più riprese dal sindaco Orlando e dall'assessore Marino. Ci auguriamo sia stato solo un incidente di percorso e che si proceda subito con la mobilità orizzontale che, lo ricordiamo, farà del bene anzitutto alla città, visto che integrerà l'organico di una società che lamenta poco personale e che oggi è chiamata a voltare pagina grazie al nuovo contratto".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento