rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Tre furgoni pieni di medicine, pannolini e giochi per i bimbi ucraini: partita da Palermo nuova missione umanitaria

L'iniziativa vede in prima linea la Fondazione Bellisario: "Vogliamo portare un po' di gioia e leggerezza ai più piccoli, vittime ingiuste di una guerra fra i grandi". I mezzi sono stati messi a disposizione da Sicily By Car

“I bambini prima di tutto”, questo il nome scelto per la missione umanitaria partita ieri in soccorso alla popolazione ucraina. Tre furgoni carichi di beni di prima necessità, medicine, pannolini, vestiti e giochi in viaggio alla volta dei campi profughi al confine con la Polonia.

L'iniziativa è promossa dalla Fondazione Bellisario e in particolare dal presidente Lella Golfo e dalla rappresentante della Fondazione per la sezione Sicilia, l’imprenditrice Marcella Cannariato, da sempre in prima linea nella lotta per i più deboli e delle donne. In campo anche, tra gli altri, l'organizzazione umanitaria internazionale Life And Life e l'Associazione Era-Sezione Palermo, volontari della protezione civile. I mezzi sono stati messi a disposizione dal presidente della Sicily By Car, Tommaso Dragotto.

"La frase 'I bambini prima di tutto' è stata affissa sui tre mezzi colorati perché lo scopo - spiegano dalla Fondazione - è proprio quello di mettere al centro i bambini, vittime ingiuste di una guerra 'fra i grandi' che ha strappato loro i sorrisi e l’innocenza e ridargli una speranza. Il logo della missione, con una bimba che si libra nell’aria sollevata da palloncini colorati, rappresenta proprio la volontà di portare un po' di gioia e leggerezza a questi bambini che sono diventati grandi senza volerlo. Non è un caso, infatti, che sono stati acquistati anche tantissimi giocattoli: oltre al cibo, ai bambini dobbiamo restituire anche un pò di spensieratezza". 

All’iniziativa hanno aderito anche altre associazioni e privati, che hanno dato il loro personale contributo. Tra questi, l’azienda A&C Broker, che ha messo a disposizione i propri locali per ospitare la raccolta e ha acquistato giocattoli, l’Associazione LILT Sezione di Palermo, l’Associazione Missione Nyololo un ponte per l’Africa di Belmonte Mezzagno, l'avv. Florinda Scicolone e la dott.Elisa Venti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre furgoni pieni di medicine, pannolini e giochi per i bimbi ucraini: partita da Palermo nuova missione umanitaria

PalermoToday è in caricamento