Misilmeri, gli operai Fincantieri non sono più "prigionieri": concessa deroga agli spostamenti

I 30 lavoratori potranno recarsi in cantiere: lo ha messo nero su bianco il presidente della Regione Musumeci nell'ordinanza che conferma la "zona rossa" in dieci Comuni siciliani. La soddisfazione dell'Ugl metalmeccanici: "Accolta la nostra richiesta"

Misilmeri zona rossa

Per i circa 30 operai della Fincantieri residenti a Misilmeri - che dallo scorso 14 novembre sono "prigionieri" nel paese dichiarato "zona rossa" - arriva la deroga del governatore Nello Musumeci, che accoglie così la richiesta avanzata dall'Ugl metalmeccanici.

Il sì agli "spostamenti motivate da comprovate esigenze lavorative" è messo nero su bianco nell'ordinanza emanata ieri in cui Musumeci conferma la "zona rossa" a Misilmeri e in altri nove Comuni siciliani.

"Come avevamo immaginato - dice Angelo Mazzeo, segretario regionale della federazione Ugl metalmeccanici - il mantenimento delle più elevate misure di contenimento del contagio, per quanto riguarda il centro palermitano, era divenuto inevitabile. Proprio per questo avevamo evidenziato l'impellenza di derogare rispetto al blocco del transito solo per i lavoratori (come avviene nelle 'zone rosse' attivate nel resto d'Italia), anche perchè nel caso specifico dei dipendenti di Fincantieri e non solo si stava per rischiare il dramma sociale".

Con le ferie ormai tutte smaltite e senza una copertura salariale non essendo retribuibili i permessi eventualmente accordati, "il disagio per circa 30 famiglie sarebbe stato immediato. Una criticità che, come Ugl Metalmeccanici, volevamo fare in modo di scongiurare in tutti i modi, anche con la sinergia che si è immediatamente instaurata con il sindaco Rosario Rizzolo, ma anche con Fincantieri, e siamo ben felici che questo sia avvenuto grazie all'accoglimento del nostro grido di allarme. Continuiamo ad operare affinché il sindacato possa essere sempre più presente a fianco di tutti i lavoratori - conclude Mazzeo - soprattutto in una fase storica come quella che stiamo vivendo in cui bisogna difendere in tutti i modi il diritto alla continuità lavorativa ed alla retribuzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento