Cronaca Contrada Piano Stoppa

Misilmeri, poliziotto spara al figlio e poi si suicida

E' accaduto stamane in una villetta nella zona di Piano Stoppa. Protagonista un agente della sezione antirapine di 38 anni. Il suo bambino, di 7 anni, è gravissimo al Civico. "La pallottola lo ha colpito al cervello, iniziato l'intervento in neurochirurgia"

Ha usato la sua pistola di ordinanza per sparare al figlio e poi puntarsela alla testa suicidandosi con un colpo alla tempia. E' l'ultima tragedia di una serie che in questi giorni sembra non dare tregua alla Sicilia. Ed è accaduta stamane a Misilmeri in una villetta di via P3, nella zona di Piano Stoppa. (GUARDA IL VIDEO)

LA TESTIMONIANZA DELLA MOGLIE

Protagonista un poliziotto della sezione Antirapine di 38 anni. L'uomo viveva con la moglie, il figlio di 7 e la figlia di 14 anni. Il suo bambino è adesso ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale Civico, dove i medici stanno provando ogni via per salvarlo. “Il piccolo è in condizioni gravissime – spiegano dall’ospedale Civico - perchè la pallottola lo ha colpito al cervello". Iniziata l'operazione in neurochirurgia.

LEGGI ANCHE: LE CONDIZIONI DEL BAMBINO

Indagini della polizia sono in corso per cercare di ricostruire la vicenda e scoprire le ragioni che hanno portato l'uomo a compiere il folle gesto. Pare che alla base possano esserci problemi economici.

Appena due giorni fa un romeno di 37 anni aveva ucciso la moglie e una sua amica e poi si era suicidato lanciandosi sui binari della metropolitana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misilmeri, poliziotto spara al figlio e poi si suicida

PalermoToday è in caricamento