rotate-mobile
Cronaca Collesano

"Minacce continue al vicino e agli operai che lavoravano per lui", ingegnere condannato per stalking

Secondo l'accusa, almeno tre volte a settimana per oltre un anno, l'imputato si sarebbe presentato nel cantiere della presunta vittima, a Collesano, ed avrebbe inveito contro di lui ed i lavoratori, ma avrebbe anche scattato foto e girato video

Almeno tre volte alla settimana, per oltre un anno, si sarebbe presentato nel cantiere di un imprenditore il cui terreno confinava col suo, avrebbe scattato foto e girato video, ma soprattutto avrebbe ripetutamente minacciato gli operai che stavano facendo alcuni lavori, dicendo loro che non ci sarebbero state le autorizzazioni per quegli interventi, che avrebbe denunciato tutti e rovinato il loro committente. Un atteggiamento che avrebbe avuto pesanti ripercussioni sulla vita dell'imprenditore - che, per esempio, non sarebbe più andato in campagna da solo, temendo ritorsioni - e che adesso ha portato alla condanna per stalking di un ingegnere di Collesano, C. B.

Una caso molto particolare di presunta persecuzione, quello vagliato dal giudice del tribunale monocratico di Termini Imerese, Claudia Cammilleri, che ha deciso di infliggere 4 mesi (pena sospesa) all'imputato. Con la sentenza è stata anche riconosciuta una provvisionale di 5 mila euro all'imprenditore e di 500 euro a suo padre (che sarebbe stato pure lui minacciato dall'ingegnere), entrambi parte civile nel processo con l'assistenza dell'avvocato Salvatore Gugino.

Tra l'imputato e la presunta vittima, le cui proprietà nelle campagne di Collesano sono vicine, i rapporti non sarebbero stati dei migliori, proprio per questioni legate ai confini. Quando l'imprenditore, titolare di un'azienda agricola, alla fine del 2015, aveva deciso di fare dei lavori per ampliare la sua attività, l'imputato avrebbe iniziato ad infastidirlo.

Come aveva ricostuito il sostituto procuratore Luisa Vittoria Campanile (oggi in servizio a Palermo), l'ingegnere si sarebbe presentato regolarmente nel cantiere del vicino ed avrebbe inveito contro gli operai, minacciando denunce e ritorsioni, tanto che il titolare dell'azienda avrebbe iniziato ad avere paura a presentarsi lì da solo e si sarebbe fatto sempre accompagnare. Il giudice ha ritenuto sussistente l'accusa di stalking ed ha così condannato l'imputato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Minacce continue al vicino e agli operai che lavoravano per lui", ingegnere condannato per stalking

PalermoToday è in caricamento