Cronaca

“Hai esagerato: ti ammazziamo” Minacce di morte a Beppe Lumia

Una lettera inviata al senatore del Partito democratico che in passato ha denunciato le collusioni e le infiltrazioni mafiose nel porto di Palermo. Intimidazioni anche al direttore della Dia Giuseppe D'Agata

Beppe Lumia

“Onorevole Lumia al porto hai esagerato presto ti ammazziamo”. E’ questo il contenuto di una lettera di minacce inviata al senatore del Partito democratico Giuseppe Lumia. La lettera è stata recapitata il 3 maggio scorso, nell'abitazione del parlamentare, ed era priva di timbro postale. Un'altra missiva è stata recapitata, con le stesse modalità, nella sua segreteria ed è stata consegnata agli inquirenti ancora chiusa. Lumia in passato ha denunciato le collusioni e le infiltrazioni mafiose nel porto di Palermo.

Nei primi di maggio del 2011, in seguito al mancato rilascio della certificazione antimafia alle società che gestiscono i servizi portuali, l'ex presidente della Commissione antimafia aveva sostenuto l'attività della Prefettura e incoraggiato l'opera di risanamento avviata all'interno del porto. Posizioni ribadite in occasione del provvedimento della magistratura che ha sottoposto a sequestro e ad amministrazione giudiziaria le società, a partire dal marzo di quest'anno. Minacce sono state ricevute in questi giorni anche dal direttore della Dia di Palermo, il colonnello Giuseppe D'Agata, che ha eseguito le indagini e il sequestro delle quote delle società.

PIOGGIA DI SOLIDARIETA’. “Esprimo al senatore Beppe Lumia la solidarietà e l'affettuosa vicinanza mia personale e di tutto il gruppo del Pd al Senato per le ennesime gravi minacce che ha ricevuto per il suo incessante impegno contro la criminalità organizzata. Sono certa che Beppe non si lascerà intimidire, come sempre, e continuerà la sua preziosa e instancabile attività. Resta il fatto che si tratta di minacce gravi che non vanno prese sottogamba e sulle quali non deve cessare l'attività investigativa. La nostra solidarietà va anche al colonnello Giuseppe D'agata, direttore della Dia di Palermo”, dice Anna Finocchiaro, presidente del gruppo del Pd al Senato.

Le fa eco Sonia Alfano, europarlamentare e presidente della Commissione Antimafia Europea: “Le minacce non fermeranno la missione antimafiosa del senatore Lumia, così come non intimidiranno la Dia e il suo capocentro, il colonnello D'Agata. La lotta al potere criminale continua ad essere per noi una priorità assoluta e la porteremo avanti fianco a fianco come sempre. Anzi, le nostre battaglie si intensificheranno ancor più grazie al lavoro a ritmi serrati che faremo con la Commissione Antimafia che presiedo al Parlamento Europeo. Al senatore Lumia e al colonnello D'Agata giungano la mia solidarietà e il mio incoraggiamento a continuare nel percorso legalitario intrapreso e mai abbandonato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Hai esagerato: ti ammazziamo” Minacce di morte a Beppe Lumia

PalermoToday è in caricamento