"Prima date fuoco e poi v'ammuccate i soldi", Forestali minacciati con una pistola

E' accaduto in località Pianetto, a Santa Cristina Gela. Un uomo a bordo di uno scooter ha provocato gli addetti all'antincendio che lo hanno "cacciato". Lui, non contento, sarebbe tornato mostrando l'arma e dicendo: "Ora arrivano gli altri"

I Forestali durante l'intervento a Santa Cristina Gela

"Prima date fuoco e poi v'ammuccate 10 euro l'ora per spegnere gli incendi". Con queste parole oggi un uomo ha minacciato gli uomini della Forestale impegnati a domare le fiamme divampate intorno alle 13.30 in località Pianetto, a Santa Cristina Gela. A rendere noto l'episodio è il funzionario Gaetano Guarino, intervenuto con le sue squadre per spegnere diversi focolai.

"Mi stavo occupando del coordinamento delle operazioni - spiega Guarino a PalermoToday - quando ho visto un tizio arrivare a bordo di uno scooter e parlare con i miei uomini. Si vedeva che qualcosa non andava, ma poco dopo si è allontanato, come se fosse stato cacciato. Mi hanno spiegato che era venuto a 'rimproverarci' sostenendo che fossimo noi stessi ad appiccare gli incendi per potere poi lavorare".

incendio santa cristina gela-2

I Forestali, a quel punto, si sono concentrati di nuovo a indirizzare le loro manichette contro le lingue di fuoco. Appena dieci minuti dopo quell'uomo è tornato, avvicinando agli operatori e mostrando loro qualcosa. "Aveva una pistola. Mi sono messo a correre verso di lui urlando: fermati! Ma ha sgommato con il suo scooter e si è allontanato di gran corsa. Ha detto ai miei colleghi che stavano arrivando altri amici suoi".

Il funzionario ha subito riferito quanto fosse appena accaduto ai carabinieri che hanno inviato sul posto due pattuglie. Un episodio inquietante che arriva a pochi giorni dalla notizia dell'arresto per truffa e incendio doloso di 15 vigili del fuoco ausiliari nel Ragusano. "Nessuno - conclude Guarino - può permettersi di criminalizzarci. Lavoriamo in situazione assurde e con mezzi fatiscenti con l'unico obiettivo di spegnere gli incendi".

Anche oggi sono stati registrati diversi roghi, il più grave tra San Martino delle Scale e Boccadifalco. Vigili del fuoco, Forestale e carabinieri sono intervenuti sulla montagna alle spalle di via Torrente d’Inverno, non lontano da diverse abitazioni. Gli altri roghi nella zona di Partinico, Lercara Friddi e nel Parco delle Madonie.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

  • Pesciolini d'argento, piccoli ma così fastidiosi: come eliminarli dalle case palermitane

  • Al sole sì ma con il filtro giusto, cosa non deve (mai) contenere una crema solare

I più letti della settimana

  • Incidente in corso dei Mille, scontro fra un'auto e uno scooter: morto un giovane

  • Lo Stato vende 30 immobili in Sicilia, quattro le occasioni a Palermo e provincia  

  • Papireto, tenta suicidio ma si schianta al piano di sotto: ferita una donna

  • Travolto e ucciso in bici il pm che fece condannare Totò Riina e lottò contro i corleonesi

  • Auchan, ruba 63 barattoli di pesto di pistacchio: arrestato

  • Via Roma, mostra il dito medio alla polizia: arrestato dopo un parapiglia

Torna su
PalermoToday è in caricamento